Salta al contenuto principale

Comune di Lamezia, è dissesto: Corte dei conti
ha bocciato il piano triennale di rientro

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

LAMEZIA TERME – La Corte dei Conti ha avviato le procedute per la dichiarazione del dissesto finanziario del Comune. Lo ha annunciato l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Gianni Speranza. “Questa sera – si legge nello scarno comunicato dell’Amministrazione - è stata anticipata via fax la delibera della Corte dei Conti n. 4/2014 con la quale si conclude da parte della Sezione Regionale di Controllo l'iter avviato nel 2013. Come già accaduto per altri Comuni, la Corte non ha ritenuto sufficiente il Piano Triennale approvato dal Consiglio Comunale, attivando le procedure di legge.
Il sndaco ha immediatamente riunito la Giunta per valutare tutte le iniziative utili ad evitare la dichiarazione di dissesto che la città non merita, così come ribadito pubblicamente nelle scorse settimane”. Come si ricorda, l’Amministrazione, dopo la delibera di novembre scorso della Corte dei Conti in cui sono state rilevate pesanti criticità contabili, aveva messo in atto una seria di azioni per evitare la dichiarazione di dissesto. In questo senso era stato approvato anche il bilancio di previsione 2013 con il voto favorevole di due consiglieri d’opposizione. Nemmeno questo atto evidentemente è stato ritenuto sufficiente dai giudici contabili. Ora la Corte dei Conti trasmetterà gli atti al prefetto che successivamente darà 20 giorni di tempo al Consiglio comunale per la dichiarazione del dissesto. Se ciò non avverrà il prefetto nominerà i commissari che dovranno avviare le procedure per lo scioglimento del Consiglio comunale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?