Salta al contenuto principale

Catanzaro, il sindaco Tosi incontra Abramo
Per dare voce agli amministratori locali

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

CATANZARO - Un progetto che faccia sentire alla politica nazionale la voce degli amministratori locali. Troppe volte inascoltati. Da sempre lasciati soli. Costretti a fare i conti con le difficoltà del territorio. Da nord a sud, senza distinzione. Il sindaco di Verona, Flavio Tosi, porta la sua idea di cambiamento anche in Calabria, a Catanzaro. Arriva accompagnato dall'assessore allo Sport, Marco Giorlo, calabrese trapiantato al nord. E lascia, dopo qualche ora, il Palazzo del Comune con la maglia del Catanzaro. Lui che, a Verona, ha un pezzo forte dei Tre Colli: il calciatore Daniele Cacia. 

Va a pranzo con il sindaco del capoluogo calabrese, Sergio Abramo. Con lui continuerà a discutere dei progetti di partnership (come ad esempio potrebbe essere quello legato, ancora una volta, al teatro Politeama) da avviare insieme. Ma è, nel corso della conferenza stampa, che il primo cittadino di Verona parla della legge elettorale, dell'introduzione delle preferenze, del suo rapporto con Bossi, della necessità per il centrodestra di ricorrere alle primarie, del collega di Firenze, Matteo Renzi, neo segretario del Pd, della politica basata sul merito e dei parlamentari che, a differenza degli amministratori locali, troppo guadagnano e poco fanno.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?