Salta al contenuto principale

Primarie Pd, a Cosenza si finisce alle mani
Una disputa su un seggio accende lo scontro

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 50 secondi

COSENZA - L’istituzione di un seggio regionale nella contrada Donnici di Cosenza per le primarie regionali del Pd è finita con un scontro fisico tra il segretario del circolo Pd del Centro storico della città di Cosenza, Damiano Covelli e il capogruppo Pd in consiglio comunale e capolista dell’area Renzi nel collegio Cosenza-Rende, Marco Ambrogio. Non è chiara la dinamica dei fatti e i due esponenti del partito si accusano a vicenda. 

«Il fatto è accaduto stamane presso la federazione provinciale del Pd - riferiscono i Comitati Renzi Calabria - All’episodio hanno assistito alcuni giornalisti di Cosenza. Esprimiamo sdegno per l'accaduto, che rappresenta un volgare imbarbarimento del confronto politico. La nostra rinnovata stima e solidarietà a Marco Ambrogio, che è una risorsa forte ed impegnata della nostra area. Invitiamo gli amici che sostengono Canale ad isolare ed allontanare i provocatori ed i violenti che non meritano alcuna copertura politica». 
Diversa la versione dei componenti dell’assemblea provinciale del Pd di Cosenza. «Il segretario del circolo Pd del Centro storico della città di Cosenza, Damiano Covelli che protestava per l'inopinata e immotivata decisione di autorizzare la istituzione di un seggio elettorale nella contrada Donnici per le primarie di domani, è stato fisicamente aggredito a calci dal consigliere comunale Marco Ambrogio che urlava "ora comandiamo noì"», scrivono in una nota.
In relazione a quanto accaduto 
Cosenza, 15 feb. - (Adnkronos) - “In merito ai fatti raccontati dalla stampa e riguardanti la lite scoppiata tra due autorevoli dirigenti del Pd cosentino preannuncio che si farà piena chiarezza e si andrà fino in fondo per accertare la effettiva dinamica dei fatti e la precisa attribuzione delle responsabilità”. Lo sottolinea in una nota Luigi Guglielmelli, segretario provinciale Pd di Cosenza. 

il segretario provinciale del Pd di Cosenza ha annunciato che «si farà piena chiarezza e si andrà fino in fondo per accertare la effettiva dinamica dei fatti e la precisa attribuzione delle responsabilità. Sarà compito degli organi di garanzia del partito accertare i fatti e decidere l’applicazione di eventuali sanzioni». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?