Salta al contenuto principale

Partito Democratico, oggi la validazione dei voti
Ogni mediazione è fallita, si va alla conta in assemblea

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

LAMEZIA TERME - Ernesto Magorno e Massimo Canale non si sono messi d’accordo, ammesso e non concesso che qualcuno dei due avesse avuto voglia e interesse a farlo. Il Partito democratico calabrese uscito dalle primarie di domenica si conterà nell’assemblea. Sarà un partito spaccato in due, ma sarà un congresso vero. Tuttavia una mediazione, o forse è meglio definirla una ricomposizione in zona Cesarini, è stata tentata ma non è andata in porto con Canale, invece è arrivato il via libera da Magorno da Bruno Villella e un pezzo dei “civatiani”. Il tutto sempre col beneficio d’inventario, perché quando si tratta di Pd tutto può accadere. 

Ieri sera in via delle Nazioni a Sant’Eufemia si sono fatte le ore piccole che diciamo più avanti. Il regista della tentata mediazione è stato Marco Minniti. 
Per le 21 di ieri era convocata la commissione congressuale composta da Demetrio Battaglia, Brunello Censore, Salvatore Perugini e dal coordinatore Giovanni Puccio. Si aggiunge anche che sono convocati i quattro candidati alle primarie come persone informate dei fatti. Dove nei fatti c’è tutta la coda giudicante delle reciproche accuse di presunti brogli da Diamante (di presunto conio magorniano) e San Giovanni in Fiore (di presunto conio canaliano). Quattro commissari per quattro candidati. E non è un western. Ieri verso le 19 aumenta la confusione. Nel dibattito che c’è stato ieri sera Magorno ha ricordato che si è nello stesso partito che ha avuto a la più affluenza di voto alle primarie (circa 90 mila contro i 20 mila del Piemonte); quindi un invito alla «rottura con il passato, innovazione e rinnovamento» e a riempire di contenuti la nuova stagione. Appello che è stato accolto da Bruno Villella che in assemblea conta 12 delegati, mentre Mimmo Lo Polito riunirà i suoi oggi per decidere sull’atteggiamento da tenere in assemblea, ma Ciccio Sulla da Crotone è pronto all’intesa con Magorno. Per quanto riguarda il lavoro dei commissari, ieri hanno cominciato a prendere visione dei verbali contenuti in appositi plichi giunti da ogni parte della regione. In realtà la segreteria congressuale i risultati, non ancora validati, già li possedeva per le vie brevi, telefonate, fax, sms e simili. Non si sa, data l’ora tarda, quanto plichi sono arrivati e quanto verbali sono stati verificati. La riunione è finita poco prima di mezzanotte e un comunicato dal partito annuncia che oggi si procederà con la validazione dei risultati elettorali.
 
LEGGI SULL'EDIZIONE CARTACEA DE IL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA, OPPURE SULL'EDIZIONE ON LINE ACQUISTABILE CLICCANDO QUI IL SERVIZIO INTEGRALE CON TUTTI I RETROSCENA SULLE PRIMARE DEL PD A FIRMA DI BRUNO GEMELLI

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?