Salta al contenuto principale

La Zona economica speciale di Gioia Tauro piace
Maroni vuole importare il modello in Lombardia

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

MILANO - L'istituzione della zona economica speciale di Gioia Tauro ispira la Lega e in particolare il presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, che ha annunciato di pensare alla costituzione di una zona franca al confine tra Lombardia e Svizzera, prendendo a modello proprio la proposta di legge della Calabria intitolata "Istituzione di una zona economica speciale per la Piana di Gioia Tauro". La proposta l’ha presentata questa mattina durante una riunione degli Stati Generali della Regione Lombardia con le parti sociali. «Questo progetto di legge - ha detto Maroni - mi sembra fatto bene, mi piace moltissimo, contiene agevolazioni fiscali alle aziende fino al 2017 ed è fatta molto bene, proporrò alle parti sociali di avere il via libera per presentare un analogo progetto per le zone di confine della Lombardia, si tratta - ha concluso il presidente della Regione - di un modello fatto bene e se vale per Gioia Tauro e per la Calabria a maggior ragione deve valere per la Lombardia».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?