Salta al contenuto principale

Accolta la sospensiva per il dissesto finanziario
del Comune di Lamezia, fissata udienza nel merito

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

LAMEZIA TERME - Scongiurato, per il momento, il dissesto finanziario del Comune di Lamezia Terme. Le sezioni riunite della Corte dei Conti di Roma in speciale composizione ha infatto accolto il ricorso sulla sospensiva presentato dagli avvocati Caravita di Toritto e Ettore Iorio, i legali incaricati dalla Giunta per il ricorso contro la delibera 4/2014 della Corte dei Conti regionale che ha chiesto l'avvio delle procedure per il dissesto e contro la diffida del prefetto di Catanzaro, Raffaele Cannizzaro, avanzata al Consiglio comunale di dichiarazione del dissesto entro 20 giorni (i cui termini sono scaduti il 17 febbraio scorso senza nessuna decisione del Consiglio).
La Corte dei Conti di Roma ha dunque sospeso le procedure in attesa dell'udienza di merito fissata per il 9 aprile prossimo. Ciò significa che resterà sospeso anche l'avvio delle procedure di scioglimento del Consiglio comunale che il prefetto avrebbe dovuto avviare se il Consiglio non avesse dichiarato il dissesto entro il 17 febbraio. I legali del Comune avevano chiesto l'annullamento o la sospensiva.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?