Salta al contenuto principale

Catanzaro, Abramo presenta la nuova giunta e annuncia
«Azzerati anche manager e incarichi di sottogoverno»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

CATANZARO - Daniela Carrozza, Luigi La Rosa, Giuseppe Vitale, Rosa Maria Petitto, Gabriella Celestino, Domenico Pingitore e Antonio Sgromo. Questi i nuovi assessori del Comune di Catanzaro. La giunta, formata dopo la bufera giudiziaria che ha travolto l'amministrazione municipale, debutta in un sala concerti affollatissima. Tra il pubblico ci sono qualche assessore defenestrato e molti consiglieri comunali.  Il clima è sereno, ma si avverte tristezza e amarezza. 

Il pensiero di Abramo - che cita Papa Francesco - va agli assessori rimasti fuori dall'esecutivo. Menzione particolare per i due eletti, Baldo Esposito e Filippo Mancuso. Poi l'annuncio che tutti si aspettano: dopo la giunta, saranno azzerati tutti gli incarichi di sottogoverno. I manager delle società partecipate saranno sostituiti. Mentre, nel settore della Polizia Municipale, sarà avviata un'indagine interna proprio per far luce sulle presunte disfunzioni emerse dall'inchiesta (LEGGI).

Rispetto alla giunta, invece, sono ufficiali anche le deleghe di ciascun assessore: Domenico Pingitore (direttore radioterapia oncologica dell’Azienda ospedaliera), assessore alla sanità e ai rapporti con l’Università; Rosa Maria Petitto (dottore commercialista), assessore al bilancio; Giuseppe Vitale (ingegnere), assessore ai lavori pubblici; Luigi La Rosa (docente di letteratura e saggista), assessore alla cultura; Antonio Sgromo (avvocato e presidente del Coni), assessore alla pubblica istruzione e sport Daniela Carrozza (imprenditrice), assessore alle attività economiche e al turismo; Gabriella Celestino (avvocato), assessore al personale e alle politiche sociali.

Il sindaco Abramo ha dovuto incassare il no ufficiale del magistrato della Corte dei Conti, Vittorio Ciro Candiano, quindi ha lavorato per l'ingresso di Antonio Sgromo, avvocato, che ha ricoperto il ruolo di assessore allo Sport nella seconda legislatura Abramo, oltre ad essere attuale presidente provinciale del Coni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?