Salta al contenuto principale

Via libera della Camera, decreto Delrio è legge
Abolite le Province. Reggio città metropolitana

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

L'AULA della Camera, con 260 sì, 158 no e 7 astenuti, ha approvato in via definitiva il ddl Delrio su città metropolitane, province, unioni e fusioni di comuni. A favore hanno votato Pd, Nuovo Centrodestra, Scelta Civica e Popolari per l'italia, mentre contro si sono espressi Fi,M5S, Lega, Sel e Fdi. 

Molti i momenti di tensione alla Camera, dalle urla di protesta di Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia, all'appaluso dei deputati del Pd dopo l'approvazione, mentre le proposte di modifica presentate dalle opposizioni son state tutte respinte. Il testo era dunque identico a quello licenziato dal Senato, il 26 marzo scorso, con un maxiemendamento, su cui il governo ha chiesto la fiducia. 
Con il ddl Delrio sulle città metropolitane, le province, unioni e fusioni di comuni si modifica la struttura degli enti locali, in attesa della riforma del Titolo V della costituzione che modificherà nuovamente organi e funzioni. Nascono le città metropolitane e le aree vaste, ossia fusioni di comuni, a loro spetteranno i compiti oggi ricoperti dalle province.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?