Salta al contenuto principale

Da Roma la Corte dei Conti dice sì a Lamezia
Cancellato il dissesto finanziario del Comune

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

LAMEZIA TERME - La Corte dei Conti di Roma a sezioni riunite ha preso la sua decisione definitiva accogliendo il ricorso del Comune e di fatto cancellando il dissesto per l'ente. L’udienza di merito delle sezioni riunite della Corte dei Conti di Roma in speciale composizione si è chiusa riconoscendo le ragioni del Comune guidato dal sindaco Gianni Speranza nei confronti della delibera della sezione regionale di controllo per la medesima Corte che ha chiesto l’avvio delle procedure per il dissesto finanziario del Comune con l’ormai nota delibera 4/2014. L’amministrazione comunale, rappresentata e difesa dai professori e avvocati Beniamino Caravita Di Toritto ed Ettore Iorio, il 5 febbraio scorso aveva depositato il ricorso alla Corte dei Conti di Roma che il 26 febbraio scorso ha ammesso il ricorso e concesso la sospensiva, così come richiesto dal Comune. Ma il Comune, comunque, aveva anche avviato un'altra strada per evitare il dissesto: ovvero presentare alla Corte dei Conti un piano di riequilibrio finanziario pluriennale per rientrare nel decreto “salva Roma”. Un piano che nelle settimane scorse ha ricevuto il via libera dal Consiglio comunale. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?