Salta al contenuto principale

Si è dimesso il presidente Giuseppe Scopelliti
«Mantenuto nostro stile». Affondo sulla Lanzetta

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 42 secondi

CATANZARO - Il presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, si è dimesso questa mattina dopo la condanna a sei anni di carcere inflittagli dal Tribunale di Reggio Calabria in relazione alla sua attività di sindaco della città. Scopelliti ha comunicato stamani la notizia ai giornalisti nel corso di una conferenza stampa. L'ex governatore, che sarà candidato alle Europee nella lista del Nuovo Centrodestra, sta tracciando un bilancio dell’attività svolta nei quattro anni in ci ha guidato il governo regionale.

«Ho ritenuto giusto e opprtuno - ha spiegato - rassegnare le dimisioni e dare il via all’iter conseguente. Abbiamo mantenuto il nostro stile - ha aggiunto - e abbiamo percorso quella che ritenevamo la strada più giusta e corretta dopo tutto quello che è successo». Scopelliti, che ha nuovamente criticato l’atteggiamento del ministro degli affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, rispetto alla sua vicenda, ha poi ringraziato la Giunta e le forze della maggioranza di centrodestra per la collaborazione. All’affollatissima conferenza stampa, in un albergo di Catanzaro, hanno partecipato, oltre ai giornalisti, tutti i consiglieri regionali, gli assessori, il presidente dell’assemblea regionale Francesco Talarico, esponenti delle forze politiche di maggioranza.

Scopelliti non ha risparmiato, dunque, forti critiche al ministro Lanzetta: «Non mi aspettavo da parte del ministro agli Affari regionali, Maria Carmela Lanzetta, una scorrettezza istituzionale come quella che ho subito».

«Il governo nazionale invece - ha aggiunto Scopelliti - si è comportato correttamente, in particolar modo il ministero dell'Interno, che senza rallentare o accelerare le procedure previste ha trattato la mia vicenda come tutte le altre. Il ministro Lanzetta - ha concluso - non è stata invece all'altezza dei normali canoni istituzionali».

Dopo la conferenza stampa la Giunta regionale si è riunita presieduta dalla vicepresidente Antonella Stasi, con l'assistenza del dirigente generale Francesco Zoccali. In apertura dei lavori il presidente Giuseppe Scopelliti ha firmato le dimissioni dalla carica che ora saranno inviate al Consiglio regionale per la presa d’atto. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?