Salta al contenuto principale

Il sindaco conferma le dimissioni, sarà sciolto
il Consiglio di Gioia Tauro: maggioranza divisa

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

GIOIA TAURO (RC) - Il prefetto di Reggio Calabria Claudio Sammartino venerdì prossimo scioglierà il Consiglio comunale di Gioia Tauro e nominerà un commissario che dovrà gestire l’ente sino alle prossime elezioni. Il sindaco Renato Bellofiore, infatti, ha confermato le dimissioni annunciate 20 giorni fa che diventano, così, irrevocabili. Incontrando stamani i giornalisti, Bellofiore ha rilanciato le sue accuse ai due consiglieri comunali che avevano presentato un emendamento chiarendo che, se non fosse passato, non avrebbero votato il bilancio.
Bellofiore ha sottolineato che in questo periodo, nonostante i tentativi di mediazione portati avanti dalle segreterie provinciale e regionale del Pd, i due consiglieri hanno avuto contatti con la minoranza.
Renato Bellofiore era stato eletto sindaco di Gioia Tauro nella primavera del 2010, guidando una coalizione di liste civiche come leader del movimento politico culturale Cittadinanza Democratica. Da circa un anno, però, aveva aderito formalmente al Partito democratico. Non è escluso che Bellofiore possa ricandidarsi alle prossime elezioni che potrebbero svolgersi in autunno o nella prossima primavera.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?