Salta al contenuto principale

Delrio annuncia la cabina di regia per la Calabria
La Stasi: «Non sia atto ostile verso le istituzioni locali»

Calabria

Chiudi

Il ministro Graziano Delrio

Apri
Tempo di lettura: 
2 minuti 0 secondi

ROMA - Il Governo ha istituito la cabina di regia per la regione Calabria. Lo ha annunciato al termine del Consiglio dei ministri il sottosegretario Graziano Delrio. Due le questioni immediatamente affrontati, ha spiegato: lo sblocco dei fondi per la cassa integrazione in deroga e i lavori per il Tribunale di Reggio Calabria. «Il Governo è fortemente impegnato per risolvere questo problema consentendo alla nostra eroica magistratura di svolgere il suo lavoro nelle migliori condizioni», ha detto Delrio. «La cabina di regia viene costituita sotto la direzione e il coordinamento della Presidenza del Consiglio - ha aggiunto il ministro Maria Carmela Lanzetta - Lavorerà per il ripristino della legalità in particolare in quelle città dove i comuni sono stati sciolti per mafia, e per i lavoratori in difficoltà». 

Frattanto, come detto, la cabina di regia ha deliberato lo sblocco dei fondi per la cassa integrazione in deroga in favore della Regione. «Si tratta - commenta Delrio - di due buone notizie per gli abitanti della Calabria» di fronte a una situazione «molto complicata».
La nascita della cabina di regia non ha convinto la vicepresidente della Regione Antonella Stasi che ha precisato che «la composizione di una cabina di regia per la Calabria poteva risultare un evento davvero straordinario se si fossero usate modalità e tempi diversi soprattutto nel coinvolgimento e nella partecipazione dei rappresentanti delle istituzioni locali». 
Da parte sua la Stasi ha rimarcato che «il governo regionale ha sempre fatto fronte nel migliore dei modi ad ogni problematica e da parte nostra c'è sempre stata la reale intenzione di dare la massima collaborazione all’esecutivo per affrontare al meglio le criticità del territorio. Non vorremmo dare oggi a questo atto firmato e approvato dal Consiglio dei Ministri una lettura ostile verso le istituzioni locali e il territorio visto che dalle prime dichiarazioni rilasciate da alcuni Ministri non sono ben chiare le finalità con cui è stata istituita la cabina di regia. Aspettiamo dal Presidente del Consiglio Matteo Renzi, che è stato amministratore locale e comprende bene l’importanza del coinvolgimento degli enti territoriali - conclude Stasi - un chiarimento in tempi brevi, certi che i provvedimenti che tale organo assumerà insieme a noi andranno verso la direzione di risolvere quelle criticità presenti nel Sud Italia».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?