Salta al contenuto principale

Regione, Scopelliti incontra gli assessori in Giunta
e l'esecutivo rimuove Scarpelli dall'Asp di Cosenza

Calabria

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

CATANZARO - La giunta regionale si è riunita a Palazzo Alemanni per discutere dell'assestamento di Bilancio e di Sanità. Una seduta importante che ha riguardato gli assetti finanziari dell'ente e non solo ma la notizia più eclatante è che, secondo fonti ufficiose ma molto attendibili, poco prima dell'inizio della seduta era presente anche l'ex governatore della Regione, Giuseppe Scopelliti. L'ex presidente ha, comunque, lasciato la sala giunta dopo alcuni minuti per consentire i lavori dell'esecutivo. Scopelliti ha lasciato il proprio incarico alla guida della Giunta lo scorso 29 aprile (LEGGI LA NOTIZIA) a seguito della condanna in primo grado a sei anni di reclusione ricevuta nell'ambito del processo sul Caso Fallara (LEGGI LO SPECIALE DEL QUOTIDIANO) che ne ha anche decretato la sospensione ai sensi della legge Severino.

LEGGI LE REAZIONI ALLA PRESENZA DI SCOPELLITI A PALAZZO ALEMANNI 

Nel frattempo, la vicepresidente Antonella Stasi, presidente facente funzioni, dopo aver iniziato il trattamento dell'assestamento di Bilancio ha introdotto la questione della Sanità puntando l'attenzione sulle Aziende sanitarie provinciali. Proprio in relazione a questo punto la Giunta ha discusso della direzione generale dell'azienda sanitaria provinciale di Cosenza, Gianfranco Scarpelli. L'esecutivo regionale ha deciso di rimuovere dal suo incarico Scarpelli, che viene considerato vicino ai Gentile, e la decisione è passata con il voto contrario di Giuseppe Gentile e l'astensione degli assessori di Forza Italia e dell'Udc al suo posto è stato nominato Alessandro Moretti, che verrà in Calabria da Roma. La giunta ha poi proseguito la discussione dell'assestamento di bilancio che è stato approvato all'unanimità dei presenti.

In relazione a quanto accaduto l'ormai ex direttore generale dell'Asp di Cosenza, Scarpelli ha annunciato di essere pronto a ricorrere alla magistratura a tutela dei propri interessi,

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?