Salta al contenuto principale

Forza Italia punta i piedi sul candidato
«Abbiamo il diritto-dovere di esprimerlo noi»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi
COSENZA - «Forza Italia ha il diritto-dovere di esprimere un proprio candidato alla presidenza della Regione». Gli azzurri rilanciano la decisione di guidare la coalizione di centrodestra in vista delle prossime elezioni regionali. Mettendo nero su bianco le proprie intenzioni al termine della riunione del coordinamento calabrese che si è svolta a Cosenza.
L'incontro, evidenzia una nota, è servito «per esaminare l’evoluzione dell’attuale scenario regionale, in relazione ai risultati delle recenti elezioni europee». La riunione si è svolta alla presenza del coordinatore regionale, Jole Santelli; dei vicecoordinatori, Wanda Ferro, Roberto Occhiuto e Nino Foti; del capogruppo in Consiglio regionale, Ennio Morrone; degli assessori Mimmo Tallini e Giacomo Mancini; dei sindaci di Catanzaro e Cosenza, Sergio Abramo e Mario Occhiuto, e del presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa. 
«Nel corso dell’incontro - si puntualizza nella nota - è stato ribadito il diritto-dovere di Forza Italia di esprimere un suo candidato alla presidenza della Regione Calabria. Un passaggio, questo, che dovrà avvenire attraverso un metodo di selezione democratico, da adottare anche nella scelta dei candidati consiglieri regionali, che coinvolga il territorio. Proprio la selezione democratica consentirà a Forza Italia di perorare le sue ragioni con i futuri alleati con i quali, ovviamente, dovrà confrontarsi per la scelta definitiva di un candidato che porti la coalizione a vincere e a governare la Regione Calabria».
La posizione di Forza Italia arriva dopo le voci che vedono il partito nazionale pronto a sfruttare proprio le elezioni calabresi come modello per lo svolgimento delle primarie, mentre la stessa Santelli ha chiuso le porte ad un possibile ritorno di Giuseppe Scopelliti nel partito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?