Salta al contenuto principale

Decine di assunzioni irregolari alla Regione
Ministero boccia gestione di Giunta e Consiglio

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

REGGIO CALABRIA - Maledetto patto di stabilità. Draconiano, vincolante, non lascia spazio all’immaginazione. Gli enti locali, Regione compresa, sono chiamati a rispettarlo e nel farlo si vedono ridurre gli spazi di manovra: come quello di fare nuove assunzioni. 

Ma in Calabria così non è stato, almeno nel periodo preso in esame dagli ispettori del ministero dell’Economia e delle finanze. Gaetano Mosella, infatti, ha decidato un capitolo del suo lavoro alle assunzioni di personale effettuate presso la Giunta e il Consiglio regionale. Nonostante i vincoli di spesa, imposti dallo sforamento del patto nel 2008, l’amministrazione regionale l’anno successivo - stando a quanto registrato dagli ispettori del Mef - ha provveduto all'assunzione di sei dirigenti a tempo indeterminato, due dirigenti a tempo determinato, due direttori generali, un collaboratore a tempo determinato, ha effettuato due mobilità di personale nello stesso comparto, una mobilità verso altro comparto. Per Mosella la Regione ha conferito, come si deduce dai dati ricavati dal conto annuale 2009, 142 incarichi di collaborazione coordinate e continuativa e 14 incarichi di consulenza.
L’ispettore ministeriale, poi, ha concentrato le sue attenzioni sui concorsi banditi dalla giunta regionale. Al termine della sua verifica, Gaetano Mosella è categorico: «Si ritengono illegittime tutte le assunzioni del personale di categoria D3 (i cosiddetti cento giovani) effettuate dall’ente ai sensi della legge regionale 31 del 2002». Una selezione, quest’ultima, fortemente criticata dall’ispettore del Mef nella sua relazione.
 Passando da Palazzo Alemanni a Palazzo Campanella la storia pare proprio non cambiare. Anzi. Già dalle prime parole piovono bacchettate. «Il Consiglio della Regione Calabria non ha mai provveduto alla verifica dell'obbligo di contenimento della spesa così come previsto dalla Finanziaria del 2007, se non in occasione della presente verifica ispettiva». 
IL SERVIZIO COMPLETO E GLI APPROFONDIMENTI SULL'EDIZIONE CARTACEA DI OGGI DEL QUOTIDIANO DELLA CALABRIA ACQUISTABILE ANCHE ON LINE

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?