Salta al contenuto principale

Reggio, il centrosinistra cerca candidato sindaco
Domenica dedicata alle primarie: quattro in lizza

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 20 secondi

REGGIO CALABRIA -  Si sono chiusi i seggi per le elezioni primarie del centrosinistra a Reggio Calabria. Le operazioni sono durate oltre il termine stabilito, le 22, per permettere a tutti i cittadini in fila di completare le operazioni di voto. L'affluenza è molto alta. Quattro i candidati in lizza: Mimmetto Battaglia, Giuseppe Falcomatà, Filippo Bova ed Enzo Amodeo, uno dei quali guiderà la coalizione alle elezioni amministrative dopo il lungo periodo di commissariamento per infiltrazioni mafiose (LEGGI).

Alla chiusura dei seggi, il segretario regionale Ernesto Magorno ha affermato: «Le Primarie di Reggio Calabria sono state una bella festa democrazia, una ulteriore dimostrazione che il Partito Democratico ha in questo strumento un suo segno distintivo, che lo distingue dalle altre forze politiche».
Secondo Magorno, «la straordinaria affluenza ai seggi, il regolare svolgimento delle operazioni di voto attestato ancora un volta che noi democratici, pur avendo al nostro interno diverse sensibilità, quand’è il momento di confrontarci lo sappiamo fare correttamente e come detto, democraticamente. Chiunque sarà il vincitore, da domani sarà alla guida di un percorso di cambiamento e di una proposta di governo per la città di Reggio Calabria, che tutto il partito sosterrà unitariamente - ha concluso - e con il massimo spirito di coesione e nell’esclusivo interesse dei reggini».
IL CONSIGLIO DI STATO HA RESPINTO IL RICORSO SULLO SCIOGLIMENTO: LEGGI
L'ORGANIZZAZIONE - La commissione che coordina le primarie ha reso noto che, alle ore 11.00, il dato dei votanti aveva superato già le 3.000 unità. 
«Siamo di fronte ad uno straordinario successo - ha detto Romeo - che vede nella partecipazione popolare un moto di cambiamento che consegnerà a Reggio Calabria un candidato sindaco ed una coalizione forti e popolari. Le operazioni di voto, nonostante le lunghe file ai seggi, si stanno svolgendo con grande regolarità e trasparenza. Stiamo vivendo una giornata di festa democratica che dimostra come Reggio Calabria sia pronta a voltare pagina».
Potranno partecipare tutti i cittadini iscritti nelle liste elettorali, previa esibizione di un documento d’identità. Le uniche persone che potranno votare al di fuori delle sedi circoscrizionali di residenza saranno i presidenti dei seggi, gli scrutatori ed i rappresentanti di lista per i quali il Comitato di garanzia ha già provveduto a depennarli dai tabulati contenenti i nomi degli elettori di ogni singola circoscrizione. L’unica deroga è rivolta verso coloro che compiono i 18 anni a cavallo tra il 25 maggio ed il 6 di luglio i cui nomi saranno scritti in calce all’elenco. Per aggiungere un ulteriore elemento di sicurezza e di correttezza del voto i presidenti dei seggi dovranno comunicare ogni due ore il numero dei votanti al Comitato di garanzia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?