Salta al contenuto principale

In tre si sfidano per guidare il centrosinistra
Alle primarie Oliverio, Callipo e Speranza

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 4 secondi

CATANZARO - Mario Oliverio (Pd, area non renziana), Gianluca Callipo (Pd, area renziana) e Gianni Speranza (Sel). Sono questi i tre candidati in lizza alle elezioni primarie del centrosinistra in vista delle elezioni regionali in Calabria in programma il prossimo mese di novembre. E per tastare la "condizione" dei due candidati, il Quotidiano ha lanciato un sondaggio tra i tre concorrenti.

LE SCHEDE DEI TRE CANDIDATI ALLE PRIMARIE

I rispettivi comitati hanno infatti presentato le firme necessarie per la proposta di candidatura entro il termine che era fissato per oggi. Uno sprint finale che, a dire il vero, si era già stabilizzato negli ultimi giorni, quando Oliverio ha deciso di non ritirare la sua candidatura nel tentativo di una soluzione unitaria del Pd, mentre l'area vicina al Presidente del Consiglio dei Ministri ha puntato tutto sul giovane sindaco di Pizzo. 

LEGGI LA FASE DI PREPARAZIONE E LA POSIZIONE DI OLIVERIO

Intanto, però, si scalda il clima con il via libera alle primarie. A Crotone è stata fatta recapitare una lettera di minacce ai dirigenti del partito con chiari riferimenti proprio alle consultazioni di coalizione (LEGGI L'ARTICOLO).

Con le indicazioni delle due correnti dei democratici si è chiuso il cerchio dei candidati alle primarie di coalizione in programma il 21 settembre. Una partita non facile per il centrosinistra, all'opposizione dal 2010 dopo la schiacciante vittoria del centrodestra guidato da Giuseppe Scopelliti. Poi, però, la fine anticipata della legislatura, con le dimissioni ufficiali del governatore presentate lo scorso 29 aprile, dopo la condanna a sei anni di carcere per le questioni relative alle attività compiute quando era sindaco di Reggio Calabria.

LA SCELTA DI CANDIDARE CALLIPO

Ed è proprio sullo stop anticipato del centrodestra, con le successive lacerazioni interne, anche a causa del flop alle europee da parte del Nuovo centro destra che aveva candidato proprio Scopelliti, che intende ripartire il centrosinistra. Anche se non mancano divisioni interne allo stesso Pd e nei rapporti con gli alleati, ancora tutti da costruire. 

L'esito delle primarie del centrosinistra non potrà non influenzare anche il centrodestra, dal momento che le figure in lizza sono molto diverse tra loro. Da una parte Oliverio, storico dirigente di sinistra e attuale presidente della Provincia di Reggio Calabria, dall'altra il nome nuovo di Callipo che sarebbe stato suggerito dallo stesso Matteo Renzi. In mezzo il tentativo di scardinare i piani dei democratici, messo in atto dal principale referente di Sel in Calabria, Speranza, attuale sindaco di Lamezia Terme.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?