Salta al contenuto principale

Reggio, nuovo tribunale priorità del Governo
Avviato il tavolo tecnico per completare l'opera

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 25 secondi

REGGIO CALABRIA - La situazione del tribunale di Reggio Calabria, come annunciato dal presidente del Consiglio Matteo Renzi nel corso della sua ultima visita in Calabria, è approdato al tvaolo del Governo. A Palazzo Chigi, infatti, si è discusso del completamento del Palazzo di Giustizia in quanto «l'opera - si legge in una nota - viene ritenuta dal Governo di importanza strategica per la città e per la regione».

Al tavolo, convocato dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio, hanno partecipato Enrico Costa, vice ministro della Giustizia, Giovanni Battista Macrì, presidente della Corte d’Appello di Reggio Calabria, Claudio Sammartino prefetto di Reggio Calabria, il prefetto Gaetano Chiusolo commissario straordinario di Reggio Calabria, Luigi Fedele assessore della Regione Calabria con il direttore generale Paolo Praticò, il Dipartimento per la Coesione Territoriale. 

«La riunione, aperta - si legge - con la condivisione dei presenti dell’importanza dell’opera di ultimazione del Tribunale, ha consentito di fare il punto sugli adempimenti necessari con l’obiettivo di procedere in tempi rapidi ai nuovi lavori». Si è deciso di procedere con il completamento di tutta la struttura, attualmente realizzata solo all’80%, al fine di perseguire una razionalizzazione e maggiore efficacia dei servizi, oltre a considerevoli risparmi in termini di locazioni e spese di gestione. Stante l’obiettivo condiviso, il Governo, oltre a reperire una parte delle risorse, ha proposto alla Regione Calabria, la riprogrammazione di una parte delle risorse del Piano di Azione e Coesione. La Giunta regionale da parte sua avrebbe gia annunciato che valuterà a breve la proposta. 

Il tavolo tecnico si è quindi aggiornato al 10 settembre a Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?