Salta al contenuto principale

Soverato, dopo soli 5 mesi niente maggioranza
Dimissioni in massa e comune commissariato

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 38 secondi

SOVERATO - Fine dei giochi. Dopo appena cinque mesi della gestione del sindaco Ernesto Alecci, questa mattina i quattro consiglieri d'opposizione e i tre dissidenti di maggioranza hanno rassegnato le dimissioni, aprendo così la fase che porta al commissariamento. Le dimissioni si legano alla crisi politica già inaugurata lo scorso 30 settembre, quando il consiglio comunale non ha trovato la maggioranza sul bilancio di previsione.

Alecci era stato eletto a capo della lista "Verso il Futuro" lo scorso 25 maggio con il 35% circa delle preferenze

 

La minoranza composta Francesco Manti e Katia Urzino dell'Udc-Fi-Fdi, Antonello Gagliardi di Semplicemente Soverato, Pietro Curatola di Euforia e i tre dissidenti Emanuele Salatino (presidente del consiglio), Gabriele Francavilla (ex capogruppo di maggioranza) e Vittoria Ciaccio chiariranno i motivi in una conferenza stampa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?