Salta al contenuto principale

Regionali, Parente presenta ricorso al Tar
«Mangialavori non può fare il consigliere regionale»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 32 secondi

VIBO VALENTIA - Acque agitate nella Casa delle Libertà. Claudio Parente, ex consigliere regionale e candidato alle ultime elezioni, ha presentato un ricorso al Tar contro l'elezione, avvenuta nella stessa lista, di Giuseppe Mangialavori. Secondo Parente, Mangialavori non può fare il consigliere regionale in quanto medico e proprietario di alcune cliniche accreditate e convenzionate con la Regione Calabria. Parente è risultato primo dei non eletti con oltre 4mila preferenze proprio alle spalle di Mangialavori che aveva ottenuto quasi 7mila voti.

Che il centro destra però non viva un momento sereno lo si capisce anche dalle parole di Marta Monteleone, vice coordinatrice regionale dei Giovani di Forza Italia. La Monteleone lamenta uno scarso coinvolgimento per la cena di fine anno nella quale è intervenuto telefonicamente anche Silvio Berlusconi. Da qui un appello all'unità e a una politica regionale che sia meno "Cosenza centrica".

«Tutte e cinque le province calabresi - ha auspicato - devono poter far sentire la propria voce favorendo nuovi progetti di sviluppo e trattenere al nostro interno quelle energie che hanno bisogno di serenità per bene operare. Non è tempo di personalismi. E' tempo di compattezza». A Monteleone hanno replicato i rappresentanti territoriali del movimento. La nota è stata sottoscritta da Romano Liotti (Coordinatore provinciale Forza Italia Giovani Crotone); Ivan Scigliano (Coordinatore provinciale Forza Italia Giovani Vibo Valentia); Giuseppe Romeo (Vice Coordinatore regionale Forza Italia Giovani Calabria); William Verta (Coordinatore provinciale Forza Italia Giovani Cosenza); 
Liano Magro (Delegato Nazionale di forza Italia Giovani Calabria); Massimiliano Musolino (Delegato regionale Fi); Raffaele Arcadi (Coordinatore Forza Italia Giovani Città di Reggio Calabria).

I firmatari hanno sostenuto: «Non condividiamo affatto quanto affermato oggi sui giornali da Marta Monteleone che lamenta una gestione “cosenzacentrica” della componente giovanile di Forza Italia Calabria».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?