Salta al contenuto principale

Lunga crisi al Comune di Catanzaro, dopo lo scandalo
a "luci rosse" Abramo non trova più gli equilibri

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 30 secondi

 

CATANZARO - A Catanzaro c'è “l'albero della cuccagna” o “il giardino dei desideri”? In politica ci può stare sia l'uno che l'altro! La vicenda “nuova Giunta” di Palazzo de Nobili è emblematica. Il sindaco Sergio Abramo allo stato attuale ne ha a disposizione una definita, forse impropriamente,  tecnica. Ha preso il posto del primo esecutivo dell'era Abramo, sciolto  per presunti illegittimità amministrative legate anche a vicende a luci rosse. 

LEGGI L'INCHIESTA TRA SCANDALI E INTERCETTAZIONI

CRISTINA, L'ESCORT CHE FECE "SALTARE" L'ASSESSORE

Da quella vicenda ad oggi per la maggioranza del governo locale di centrodestra è stata una specie di “calvario”. La maggioranza si è congelata esponendosi al rischio decongelamento soprattutto per prese di posizione di alcuni storici suoi componenti che hanno preferito il gruppo misto a tacitamento delle crisi di identità. Nuova Giunta,  quindi, da mettere in campo con la targa di “politica”. Fuori i tecnici, dentro chi con la politica gioca a tutto campo. Il problema di Abramo è la scelta. C'è da distribuire posti di comando. 

L'operazione “bilancino” prende il “via”. Gran lavoro nei giorni scorsi per ricucire la maggioranza nei numeri. A tirare le fila oltre al Sindaco. il gran capo di Fi Mimmo Tallini, il capogruppo di “Catanzaro da vivere”, Marco  Polimeni, il neo consigliere regionale di Ncd, Baldo Esposito in nome e per conto del loro leader, il senatore Piero Aiello. 

C'è un po' di gelo fra FI e Ncd ma per il bene della Città proprio Ncd (Catanzaro da Vivere) è propenso a restare, comunque vicino al sindaco. Ovviamente ci vogliono garanzie sul nuovo cammino programmatico che si intende realizzare per far risorgere il Capoluogo. Si trovano d'accordo anche un paio di consiglieri “ex” a dare una mano. Ovviamente in politica funziona il sistema “una mano lava l'altra”. Il coinvolgimento deve essere visibile e riconosciuto. Ma Abramo a dire si o no ai nomi che gli si propongono. Forse i “no” sono tanti e allora la svolta: Marco Polimeni è il candidato buono per prendere il posto di Ivan Cardamone che entrerebbe in Giunta. Polimeni è ben visto da una larga fetta di consiglieri di destra e sinistra. Si può fare! Invece non si fa. 

Allora Catanzaro da Vivere si dice disponibile ad un appoggio esterno. Non va bene neppure questa soluzione. Abramo e Tallini dicono che la maggioranza, benchè nuova deve ripartire con i numeri bloccati. Allora cadono tutte le ipotesi. Le parti vogliono riflettere. Le opposizioni incalzano. Il gruppo dei tre consiglieri di Bene in Comune è sul filo dell'equilibrio. Il Consigliere Praticò (Bene in Comune) scioglie ogni dubbio: nessuno del gruppo deve accettare candidature alla presidenza del Consiglio. E invita l'opposizione a essere più pragmatica. 

L'opposizione lancia palle di fuoco sul sindaco e la maggioranza che si starebbe mettendo in piedi forzatamente. I consiglieri Giglio, Mercurio e Guerriero, opposizione da “zoccolo duro”, chiedono ad Abramo le dimissioni. A dire il vero le ha chieste anche un ex assessore di Abramo, Massimo Lo Monaco, fatto fuori dalla precedente giunta. Ma fra il sindaco Abramo e Lo Monaco c'è stato anche un siparietto da ring in occasione delle elezioni del presidente della Provincia (LEGGI). 

Albano spiazza un po' tutti oggi con una nota. In sintesi il sindaco sostiene: quale fretta c'è di fare una nuova giunta? Quella attuale funziona bene. Nuove elezioni per far spendere inutilmente soldi alla comunità. Si sta lavorando per portare avanti un progetto di rinascita del Capoluogo. Potrebbe significare che Abramo con i big della politica cittadina vista da centrodestra è d'accordo a rallentare i tempi. Ma una nuova giunta è già pronta negli spogliatoi. Appena Catanzaro da vivere “fischia” i nuovi scenderanno in campo. Una nuova maggioranza applauderà, gli scontenti si asterranno le opposizioni fischiereanno.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?