Salta al contenuto principale

Centrodestra diviso a Vibo Valentia
Per le comunali l'Udc va da solo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 10 secondi

VIBO VALENTIA - L’Udc non correrà insieme alla coalizione di centrodestra alle prossime elezioni amministrative che si terranno in primavera a Vibo Valentia per l'elezione del sindaco e per il rinnovo del Consiglio comunale. E' quanto rende noto il commissario cittadino del partito, Bruno Greco, che ha preannunciato che l’Udc non parteciperà domani all’interpartitica indetta dal coordinatore provinciale di Forza Italia, Domenico Arena. 

«Non possiamo sedere al tavolo con chi è stato autore dello sfascio - ha spiegato Greco - e neppure con chi ha contribuito allo sfascio non votando la nostra mozione di sfiducia al sindaco Nicola D’Agostino». 

All’interpartitica indetta da Forza Italia parteciperanno invece Ncd e Fratelli d’Italia nel tentativo di ricucire lo "strappo" consumato alle ultime elezioni provinciali dove Fi e Fdi hanno formato una lista unica insieme alla corrente renziana del Pd, eleggendo alla presidenza della Provincia Andrea Niglia. Quattro allo stato i candidati a sindaco al vaglio della segreteria di Forza Italia: l’ex assessore comunale di An, Maria Limardo, Antonino Daffinà, ex vicesindaco con il centrosinistra, il consigliere Giuseppe Patania, e Cesella Gelanzè, presidente del club cittadino "Forza Silvio". Certa anche la candidatura del magistrato in pensione Elio Costa, già sindaco della città dal 2002 al 2005 con il centrodestra e poi sfiduciato dalla sua stessa maggioranza. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?