Salta al contenuto principale

Primi provvedimenti della giunta Oliverio, tagli ai dipartimenti
Nuovi vertici alle fondazioni e decadenza alle Aterp

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 35 secondi

CATANZARO - Dopo le polemiche legate all'individuazione degli assessori (LEGGI) e la decisione dell'ex ministro Maria Carmela Lanzetta di non entrare nell'esecutivo (LEGGI) la Giunta regionale di Mario Oliverio (Carlo Guccione, Vincenzo Ciconte e Antonino De Gaetano) inizia la sua attività e lo fa approvando come suoi primi atti la riduzione dei Dipartimenti regionali (COME GIA' ANNUNCIATO AI SINDACATI - LEGGI) che da quattordici passano a dieci e sono: Presidenza, Organizzazione e Risorse umane a cui è stato accorpato il Dipartimento dei Controlli, Bilancio, Programmazione Nazionale e comunitaria, Infrastrutture e Lavori Pubblici, è stato soppresso il Dipartimento Attività Produttive ed è nato il Dipartimento Sviluppo economico - Lavoro e politiche sociali; Risorse agricole e forestali; Tutela della salute, Turismo a cui è stato accorpato il Dipartimento Beni culturali - Cultura ed Istruzione; Urbanistica a cui è stato accorpato il Dipartimento Ambiente. 

Inoltre, la giunta ha proceduto anche all'abolizione dell’Unità operativa autonoma (UOA) delle Riforme istituzionali che passa a settore dipartimentale; è stata abolita l’Unità di progetto «relazioni internazionali" che viene accorpata al Settore della «Cooperazione e delle politiche euromediterranee». Sono state abolite l’UOA del ciclo di programmazione 2000-2006 e l’Uoa «rapporti con le istituzioni comunitarie» che sono state accorpate ed inserite nel Settore "risorse comunitarie». Abolita anche l’UOA di progetto "armonizzazione di bilancio e contabilità» che viene accorpata al Settore Bilancio e programmazione economico-finanziaria. E' stata, infine, istituita l’Uoa «Difesa del suolo, rischio e sistemazione idrogeologica». 

Questa operazione, che ha portato alla riduzione dei Dipartimenti ed all’abolizione di cinque Uoa, comporterà un risparmio per la Regione di oltre due milioni di euro all’anno. 

Tra le delibere della giunta vi è anche quella che autorizza il Dirigente preposto alla stipula del contratto per la costruzione del nuovo ospedale della Piana di Gioia Tauro.

CALABRIA ETICA E ATERP -  La Giunta regionale, su proposta del presidente Mario Oliverio, ha dichiarato decaduti i presidenti di alcune Fondazioni regionali e nominati i relativi commissari che sono dirigenti regionali. Alla Fondazione «Calabria etica», al posto del presidente Pasqualino Ruberto è stato nominato commissario il dirigente dell’Audit Carmelo Barbaro; alla Fondazione «Mediterranea Terina», al posto di Pasqualino Scaramuzzino, è andato il dirigente dell’Assessorato all’Agricoltura Carmelo Salvino; alla «Film commission» al posto di Ivano Nasso, è stato nominato commissario il dirigente dell’Assessorato al Turismo Pasquale Anastasi. Su proposta dell’assessore ai Lavori pubblici Antonino De Gaetano, la Giunta ha poi deliberato di dichiarare la decadenza dei commissari e dei revisori dei conti delle cinque Aterp provinciali. Allo stesso tempo, è stato demandato al Dirigente generale del Dipartimento l’individuazione dei referenti, per ogni provincia, tra i dirigente interni al Dipartimento, in attesa della riorganizzazione dell’Azienda unica regionale. E’ stato anche approvato un Disegno di legge per il riconoscimento del debito fuori bilancio della Sogas, la società aeroportuale di Reggio.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?