Salta al contenuto principale

Centrosinistra alle urne per le primarie di Vibo
Rifondazione è fuori e sceglie il suo candidato

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 7 secondi

VIBO VALENTIA - Si terranno oggi, domenica 22 febbraio, a Vibo Valentia, le primarie del Pd e del centrosinistra per la scelta del candidato a sindaco della città. Le urne resteranno aperte dalle ore 9 alle ore 21. Nella stessa giornata Rifondazione comunista presenta il proprio candidato a sindaco, fuori dalla coalizione di centrosinistra.

Per quanto riguarda le primarie, potranno esprimere la loro preferenza tutti cittadini maggiorenni iscritti nelle liste elettorali del Comune di Vibo Valentia. Per votare basterà presentarsi con un documento di riconoscimento ai seggi allestiti nel territorio comunale e più precisamente nel palazzo municipale di Vibo Valentia, nella delegazione comunale di Vibo Marina, nel centro sociale della frazione di Vena Superiore, nel centro anziani di via Firenze della frazione Piscopio. 

Tre i candidati a sindaco: per l’area ex diessina del Pd correrà Antonio Lo Schiavo, giovane notaio, sostenuto dal deputato del Pd Bruno Censore e dal segretario provinciale del partito, nonché consigliere regionale, Michele Mirabello. Per Socialismo ecologia e libertà, il candidato a sindaco nelle primarie è invece il giovane Francesco Colelli. Terzo candidato Pietro Giamborino, ex consigliere regionale nonché ex consigliere comunale ed ex assessore provinciale, proveniente dal Partito popolare e dall’ex Margherita, che gode del sostegno del presidente della Provincia di Vibo, Andrea Niglia.

Rifondazione comunista, unitamente ad alcune associazioni civiche, invece, ha individuato stamane il candidato a sindaco. Il candidato di Prc e del “Forum delle associazioni” è l’ingegnere Antonio D’Agostino, che sarà dunque in corsa per la poltrona di sindaco in rappresentanza del movimento civico “CambiAmo Vibo” e di Rifondazione comunista. 

La presentazione ufficiale avverrà domani mattina, alle 11, nella sede del Forum delle associazioni di corso Vittorio Emanuele a Vibo Valentia. Acqua, rifiuti, Psc, porto, difesa dell’ambiente, i temi su cui punterà tale coalizione che mira a superare «i vecchi schemi di gestione della politica vibonese» e punta ad offrire agli elettori «un’alternativa alle forze politiche che negli ultimi decenni hanno amministrato la città». 

Il programma di Rifondazione e delle associazioni è stato messo in piedi grazie ad una serie di incontri partecipati ed aperti ai cittadini. Da sempre punto di riferimento del Forum delle associazioni vibonesi, Antonio D’Agostino proverà a rappresentare «la massima sintesi tra le varie sensibilità che compongono il comitato, ponendosi come garante di tutte le istanze che hanno trovato e troveranno forma nel programma elettorale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?