Salta al contenuto principale

Vitalizio illegittimo, nuovo sequestro
per l'ex consigliere regionale Sarra

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

REGGIO CALABRIA - La Guardia di finanza di Reggio Calabria ha sequestrato una somma di 19.800 euro all’ex consigliere regionale Alberto Sarra.

Il provvedimento è stato emesso dal gip Adriana Trapani su richiesta dal pm Mauro Leo Tenaglia nell’ambito dell’inchiesta che vede Sarra - consigliere regionale sino al marzo 2010 e successivamente sottosegretario alla Regione - indagato per truffa aggravata e falso per avere ottenuto il riconoscimento di un vitalizio pari a 7.490,33 mensili per inabilità da «causa di servizio», in relazione ad una patologia cardiaca definita dai finanzieri «assolutamente indipendente dall’esercizio della carica di consigliere regionale». Vitalizio ottenuto, secondo la finanza, «grazie ad una commissione medica compiacente i cui membri sono coindagati» con Sarra.

La somma sequestrata è il residuo del maggior importo, oltre 160 mila euro, già intascato da Sarra a titolo di arretrati, ed in parte già da lui restituito.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?