Salta al contenuto principale

I sindaci della fascia jonica al Governo
«La Statale 106 deve essere una priorità»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 57 secondi

AMMODERNAMENTO e nuova Statale 106, chiesto un tavolo tecnico alla Regione Calabria e al presidente Mario Oliverio. «È necessario individuare, da subito, il bacino da cui attingere le risorse necessarie alla realizzazione dell’opera e stabilire insieme ad Anas un unico megalotto che comprenda l’intera fascia da Sibari a Cariati. Con tempi certi».

L’assemblea dei sindaci dell’Area Corigliano-Rossano, del basso Jonio e della Sila greca, convocati dal sindaco di Rossano Giuseppe Antoniotti e riunitisi stamani, ha sottoscritto un documento unitario, che farà da corollario e presentazione al corpo delle delibere approvate dai singoli comuni che nelle prossime ore saranno inoltrate a Regione, Anas, Ministero delle Infrastrutture e Commissione europea per le Infrastrutture. Nei diversi e numerosi interventi che si sono susseguiti è emersa la necessità, non più procrastinabile, di avviare da parte dei quindici Comuni del comprensorio, con il supporto essenziale della Regione Calabria, un’azione di sensibilizzazione proficua, principalmente presso l’Unione europea ed il Governo centrale, affinché la realizzazione della nuova Statale 106 nel tratto ionico cosentino ritorni ad essere una priorità nel piano delle infrastrutture nazionali.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?