Salta al contenuto principale

Catanzaro, Abramo modifica la giunta comunale
Un nuovo ingresso e un ritorno nell'esecutivo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 14 secondi

CATANZARO - La giunta Abramo è servita. Con l'ingresso di Giulia Brutto e il ritorno di Giovanni Merante, l'esecutivo di Palazzo de Nobili è ormai al completo. I due nuovi assessori comunali di Catanzaro subentrano a Giuseppe Vitale e Luigi La Rosa. A Brutto, giovane architetto di Lido, è stata assegnata la delega alla Gestione del territorio finora gestita dall'uscente Vitale, mentre Merante guiderà l'assessorato al Traffico e alla Mobilità. 

La delega alla Cultura lasciata libera da La Rosa è stata, invece, assegnata all'assessore Daniela Carrozza, già titolare dell'assessorato al Turismo. Riparte da qui, dunque, la nuova era di Sergio Abramo, tra i mal di pancia di chi già in aula, nel corso del consiglio comunale appena iniziato, non ha perso tempo ad attaccarlo duramente, parlando di uomo solo al comando, che offende la politica e la città. Un attacco frontale lanciato da Marco Polimeni, delfino di Piero Aiello in consiglio comunale, espressione del gruppo "Catanzaro da vivere", rimasto fuori dai giochi nella composizione della giunta comunale, che invece conferma ulteriormente la leadership del navigato Mimmo Tallini e del consigliere comunale, Carlo Nisticò, capo indiscusso dell'urbanistica a Palazzo, così come dimostrano i due assessori freschi di nomina e riferibili ai due politici. E che vanno a completare, dunque, la giunta tecnica già composta da Toni Sgromo, Gabriella Celestino, Daniela Carrozza, Rosa Petitto, Saverio Loiero, Gianmarco Plastino e Rosario Mancuso, in ottemperanza alla legge Del Rio sulle quote rosa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?