Salta al contenuto principale

Sindacati, la Camusso a Reggio Calabria:
«Urgenti le norme sull'anticorruzione»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

REGGIO CALABRIA - «Confermo la posizione assunta da tutta la Cgil. Abbiamo bisogno di ricostruire lo statuto dei diritti dei lavoratori». A dirlo è stato il segretario della Cgil Susanna Camusso parlando con i giornalisti a Reggio Calabria al congresso di Magistratura democratica. «Stiamo elaborando una proposta e nei prossimi giorni faremo un’iniziativa pubblica per discutere cosa deve prevedere lo statuto – ha aggiunto la Camusso - su questo chiederemo al Parlamento di pronunciarsi».

La Camusso si è anche soffermata sulle norme anticorruzione («L'ultima versione è positiva, ci auguriamo che nel passaggio all’altra Camera non venga modificata») sulle quali non è mancata qualche vena polemica: «Ci sconcerta il fatto che si continui a dire che è la priorità del Paese e poi sono due anni che si discute se farla o no. Non si sono avuti tanti scrupoli nel cancellare i diritti dei lavoratori. Quindi due pesi e due misure, un modo di fare che ci colpisce moltissimo. E non vediamo comparire un’iniziativa significativa contro l’evasione, che poi spesso è la costruzione del volano per la corruzione successiva».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?