Salta al contenuto principale

Depurazione, otto milioni contro l'inquinamento
La Giunta regionale corre ai ripari per l'estate

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

CATANZARO - Otto milioni di euro per scongiurare il mancato funzionamento dei depuratori durante la stagione estiva. La Regione Calabria prova ad affrontare il problema atavico dell'inquinamento e, dopo la richiesta di una scheda di informazione rivolta ai comuni rivieraschi, ha dato il via libera ad una serie di interventi. 

Il programma è stato approvato nel corso della riunione della Giunta presieduta da Mario Oliverio e riguarda, appunto, «l'efficientamento e la rifunzionalizzazione» degli impianti di depurazione e delle stazioni di sollevamento dei reflui urbani ricadenti nei comuni costieri della regione. Per affrontare questo intervento, è stato autorizzato il Dipartimento «Bilancio» ad istituire un «nuovo capitolo di spesa ed iscrivere la somma di circa otto milioni di euro» da prelevare da altro capitolo. 

«L'esecutivo, infatti, tramite il Dipartimento Ambiente e Territorio - è scritto in una nota - nell’imminenza della stagione balneare e al fine di prevenire il verificarsi di eventuali forme d’inquinamento imputabili ad un non corretto funzionamento dei sistemi depurativi costieri, ha inteso coordinare la predisposizione di un apposito Programma di efficientamento e rifunzionalizzazione degli impianti di depurazione e delle stazioni di sollevamento dei reflui urbani ricadenti dei Comuni costieri della regione. A tal proposito, è stata richiesta, a tutti i comuni rivieraschi, la compilazione di apposite schede tecniche sintetiche, riferite ad ogni impianto di depurazione e/o impianto di sollevamento dei reflui urbani, riportanti le criticità e le possibili soluzioni, con una stima dei relativi costi degli interventi comunque riconducibili ad interventi di ripristino funzionale». 

Al termine dell'istruttoria tecnica/amministrativa, coordinata dal dirigente generale del Dipartimento Ambiente e Territorio, sono stati considerati ammissibili gli interventi proposti dai Comuni che hanno risposto alla richiesta, per un totale di spesa pari a 7.984.514,44 euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?