Salta al contenuto principale

Danni dopo l'alluvione sulla costa jonica
Si entra nella fase operativa della ricostruzione

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

CATANZARO - Al via alla fase operativa per individuare e programmare gli interventi di ripristino e messa in sicurezza del territorio nelle zone della Calabria colpite dal nubifragio del 12 agosto scorso (LEGGI) (GUARDA LE FOTO). Il commissario delegato per la gestione dello stato di emergenza, Ernesto Forte, ha incontrato i rappresentanti dei comuni di Rossano e Corigliano per pianificare l’avvio delle opere.

«I 3,9 milioni di euro, assegnati - è scritto in una nota - dal Consiglio dei Ministri lo scorso 27 agosto a seguito della calamità, saranno destinati esclusivamente a finanziare le opere di somma urgenza necessarie per completare le diverse opere messe in cantiere dai due comuni dell’Area urbana e dalla Provincia di Cosenza. Questi fondi saranno ripartiti tra i tre enti in base alle esigenze esposte sul tavolo tecnico della Prefettura lo scorso 19 agosto».

All’incontro, svoltosi presso la sede della Protezione Civile della Calabria, era presente una delegazione del Comune di Rossano, guidata dal vice sindaco Guglielmo Caputo, insieme al dirigente del settore Lavori pubblici, Vincenzo Di Salvo, al responsabile del centro Com della ProCiv cittadino, Luigi Forciniti, e al dirigente del settore Affari generali, Domenico Costarella, il consigliere provinciale Franco Bruno per conto della Provincia di Cosenza, i tecnici comunali e il sindaco di Corigliano Giuseppe Geraci.

«Abbiamo rimarcato - ha detto Caputo - il carattere d’urgenza che rivestono gli interventi da attuare in Città per ripristinare lo stato di sicurezza dell’assetto urbano. Molti lavori sono stati già messi in cantiere altri, sui quali è in corso lo studio geologico e di progettazione, saranno avviati nelle prossime settimane. Tutte le opere che ha preso parte al vertice catanzarese delegato dal Primo cittadino impegnato a sua volta nella cerimonia di inaugurazione dell’anno scolastico - avranno la supervisione del commissario delegato Ernesto Forte che stabilirà anche l’eventuale carattere d’urgenza per la messa in atto di altri interventi. Intanto, nella riunione di ieri abbiamo stabilito i primi indirizzi sulle somme da destinare alle due Città di Rossano e Corigliano, con una quota anche da attribuire alla Provincia. Sicuramente, da quanto potuto percepire, c'è tutta l’intenzione di rendere proficua e subito operativa la macchina degli interventi».

«Nonostante - ha concluso - si trattasse di un incontro operativo mirato solo a pianificare le attività di somma urgenza, abbiamo rimarcato così come da tempo sta facendo il sindaco Antoniotti, l’esigenza di provvedere ad un piano risarcitorio per tutti quei cittadini ed imprenditori che nel corso del nubifragio hanno subito danni. Dal canto nostro continueremo a lavorare, insieme agli uffici comunali, per garantire il miglior assist alla Protezione civile regionale e a tutta la fase operativa degli interventi. Abbiamo tutta l'intenzione di far ripartire la nostra Città». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?