Salta al contenuto principale

Locri, contestazioni all'assessore regionale Roccisano
Oliverio: «Quanto accaduto è squallida intolleranza»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

CATANZARO - La contestazioni ricevute dall'assessore regionale Federica Roccisano durante la manifestazione a sostegno dell'ospedale di Locri (LEGGI LA NOTIZIA) dopo essere state condannate dal Partito democratico reggino vengo biasimate anche dal presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, il quale ha affermato che «quanto avvenuto oggi a Locri è di inaudita gravità e non basta solo esprimere da parte mia la più sentita solidarietà all’assessore Federica Roccisano, vittima di un episodio di squallida intolleranza».

Per Oliverio «quanto avvenuto è, infatti, incredibile perché è stato impedito di parlare al rappresentante della Giunta regionale che da mesi si sta battendo per il rilancio della sanità a Locri e in tutta la Locride. Ed è ancora incredibile che l’episodio di cui è rimasta vittima l’assessore Roccisano rischi di offuscare il grande movimento unitario che oggi si è espresso a Locri e in tutto il comprensorio sul tema della sanità: non si fa così l’interesse del territorio e non si persegue così quell'unità sempre più larga che è necessaria per ottenere tangibili risultati».

In conclusione Oliverio ha rimarcato che «è bene ricordare a tutti, agli immemori di ieri e di oggi che la Giunta regionale della Calabria si batte per il rilancio degli ospedali spoke, come appunto quello di Locri. E non saranno certo episodi gravi come quello di oggi a rallentarci nella nostra azione di Governo e nel nostro lavoro per difendere interessi ed aspettative delle popolazioni di Locri e di tutto il comprensorio ionico».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?