Salta al contenuto principale

Via libera di Oliverio a integrazione
ospedale e Università di Catanzaro

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

CATANZARO - «L’integrazione tra Azienda ospedaliera "Pugliese-Ciaccio" ed Azienda Universitaria "Mater Domini" rappresenta uno degli obiettivi strategici e prioritari per il rilancio dell'intero servizio sanitario calabrese». Con queste parole il presidente della Regione, Mario Oliverio, ha dato il via libera al progetto di ridefinizione della rete ospedaliera che, a Catanzaro, è in corso e sta producendo le prime bozze di progetto.

Nei giorni scorsi erano emerse alcune soluzioni, sulle quali, però, era arrivata la precisazione dell'Azienda ospedaliera che evidenziava di essere davanti a semplici proposte e non già ad accordi.

Ora il presidente Oliverio è intervenuto sull'argomento con una nota aggiungendo: «Sul punto si è accumulato negli anni un notevole ritardo. Ora ci sono tutte le condizioni e le ragioni per costruire un’azienda unica innovativa, capace di interfacciarsi con l'intero servizio sanitario nazionale. È questo un processo inedito nella storia calabrese - spiega il governatore - e proprio per questo necessita di cooperazione interistituzionale, di consenso ed ampia e reale condivisione».

«La nuova azienda integrata - sottolinea ancora Oliverio -  dovrà essere costituita e tenere conto delle attività assistenziali e dei posti letto esistenti in ciascuna struttura, valorizzando le professionalità presenti. La nuova azienda, altresì, così come il resto del servizio sanitario regionale, dovrà rispettare i nuovi requisiti di qualità, appropriatezza e sostenibilità stabiliti dalle norme nazionali. Solo rispettando questi vincoli e tutelando la pari dignità tra mondo universitario e mondo ospedaliero – conclude - potremo realizzare questo obiettivo strategico».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?