Salta al contenuto principale

Calabrese al ballottaggio per governare l'Argentina
Il successo elettorale di Macri contro ogni previsione

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

COLPO di scena nella notte in Argentina: al primo turno delle presidenziali il peronista Daniel Scioli ha superato di poco il candidato del centrodestra, il calabrese Mauricio Macri. I due si affronteranno quindi il 22 novembre, in quello che sarà il primo ballottaggio nella storia del Paese.

LEGGI: IL CALABRESE CHE VUOLE GOVERNARE L'ARGENTINA

Sul fronte dei dati, Scioli, candidato del "Frente para la victoria" e anch'egli di origine italiane, ha battuto Macri per pochi voti, ma politicamente il grande vincitore è proprio il leader della coalizione "Cambiemos", la cui famiglia è originaria della costa ionica reggina.

Macri, che proviene da una famiglia che si è imposta in Argentina, ha esultato durante lo spoglio: «Quanto successo questa notte cambia la politica argentina», ha detto in mezzo alla festa dei suoi sostenitori nel bunker di "Cambiemos". Un risultato per nulla scontato, con Macri che ha aggiunto: «Siamo molto contenti. Nella politica argentina è in corso un cambiamento trascendentale, assoluto. E’ l’inizio di una nuova tappa».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?