Salta al contenuto principale

Chiusura della prefettura di Vibo
Il Comune chiede una concertazione

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 19 secondi

VIBO VALENTIA - Un atto di indirizzo che pone dei paletti e dà seguito e ufficialità alla recente manifestazione di appena una settimana addietro. La Giunta comunale ha infatti approvato la delibera contro la soppressione della Prefettura di Vibo Valentia (LEGGI LA NOTIZIA DELLA POSSIBILE CHIUSURA) e la contestuale richiesta di un tavolo di concertazione al ministero dell'Interno. Si passa, dunque, alle carte, con l'esecutivo guidato dal sindaco Elio Costa che chiede che il decreto di riorganizzazione del dicastero, che prevede l’accorpamento mediante soppressione della Prefettura di Vibo Valentia, venga ritirato e non venga sottoposto all’iter procedurale previsto dalla legge; che venga mantenuta funzionante la Prefettura di Vibo Valentia la quale «costituisce un necessario presidio di legalità in un territorio marcatamente segnato dalla presenza di organizzazione criminale in grado di condizionare l’intera economia del territorio e di incidere pesantemente sulle condizioni dell’ordine e della sicurezza pubblica».

LEGGI LA NOTIZIA DELLA MANIFESTAZIONE DEI CITTADINI CONTRO LA CHIUSURA DELLA PREFETTURA

Allo stesso modo, nella delibera, la numero 215, la giunta rivolge un appello al Prefetto di Vibo Valentia affinché «trasmetta copia della presente deliberazione al Ministro degli Interni ed al Presidente del Consiglio ed al contempo richieda al Ministro degli Interni un incontro con il sindaco del capoluogo, anche in rappresentanza degli altri sindaci, il presidente della Provincia e le organizzazioni sindacali del lavoro, perché possano meglio rappresentare l’importante ruolo che giornalmente la Prefettura di Vibo Valentia è costretta a svolgere per assicurare la pacifica e civile convivenza».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?