Salta al contenuto principale

Oliverio dal commissario Ue Cretu
«Spenderemo tutti i fondi previsti»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

BRUXELLES - La Calabria conta di riuscire a spendere tutti i fondi europei del programma regionale 2007-2013. Lo ha assicurato il presidente della Regione, Mario Oliverio, dopo l’incontro avuto stamane a Bruxelles con il commissario Ue alle Politiche regionali, Corina Cretu. «Stiamo lavorando senza sosta e credo realizzeremo l’obiettivo di spendere tutte le risorse disponibili entro il 31 dicembre» ha detto Oliverio.

Durante il periodo 2007-2013 la Calabria ha avuto a disposizione fondi europei per circa due miliardi di euro. «La stessa Cretu - ha detto ancora Oliverio - ha riconosciuto che fino ad un anno fa era inimmaginabile realizzare i risultati che abbiamo raggiunto».

Il periodo utile per l’ammissibilità delle spese relative ai fondi Ue 2007-2013 si chiuderà a fine mese, poi ci sarà tempo fino a marzo del 2017 per produrre la rendicontazione necessaria. Quanto alla programmazione 2014-2020, che prevede due miliardi e 400 milioni, specie «dopo la visita di Cretu ad aprile - ha spiegato Oliverio - abbiamo interagito costantemente con la Commissione europea e ridimensionato le azioni, concentrando le risorse e mettendo a punto una strategia di 'specializzazione intelligentè per il loro utilizzo». Per evitare gli errori del passato, «abbiamo definito un piano di rafforzamento amministrativo e così avremo una governance più snella, più adeguata alla domanda dai soggetti del territorio» spiega il governatore della Calabria, che intende utilizzare i fondi europei «celermente e bene». I primi bandi del 2016 punteranno su «innovazione, energia e imprese» e la strategia «è quella di usare in modo sinergico sia le risorse dei programmi regionali e nazionali sia quelle di fondi diretti, specie del programma di ricerca Horizon 2020» ha concluso Oliverio.

Anche fonti della Commissione interpellate dopo l’incontro Oliverio-Cretu hanno riconosciuto gli sforzi fatti dalla nuova amministrazione regionale invitandola ad «andare avanti con questo trend positivo» e assicurando che Bruxelles «continuerà a monitorare da vicino» l’andamento dell’utilizzo dei fondi europei.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?