Salta al contenuto principale

Reggio, Commissione di accesso agli atti a Rizziconi

Il prefetto vuole escludere condizionamenti mafiosi

Calabria
Tempo di lettura: 
0 minuti 49 secondi

RIZZICONI (RC) - Una nuova commissione di accesso agli atti amministrativi per l'accertamento di eventuali ingerenze della 'ndrangheta nell'attività amministrativa si è insediata per volontà del prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino, su delega del Ministro dell’Interno, Angelino Alfano.

I commissari esamineranno gli atti del Comune di Rizziconi. Il provvedimento è stato reso noto con una nota della Prefettura ed è stato adottato «al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti mirati a verificare se emergano forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso o similare che determinano o abbiano determinato un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e che compromettano il buon andamento e l'imparzialità di quell'Amministrazione Comunale».

Nel corso dei prossimi giorni si procederà alla nomina dei commissari che, come previsto dalla normativa vigente, avranno tre mesi prorogabili una sola volta di altri tre, per completare la fase istruttoria. 

Il comune di Rizziconi è retto da una amministrazione comunale guidata da Giuseppe Di Giorgio eletto nel giugno del 2012.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?