Salta al contenuto principale

Fondi per l'aviosuperficie di Pisticci, vertice
per programmare sblocco dei finanziamenti Cipe

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

MATERA - Attraverso la riprogrammazione dei fondi per lo sviluppo e la coesione, «al vaglio del Cipe», potrebbero essere sbloccate «nelle prossime settimane risorse aggiuntive pari a 1,5 milioni di euro», da usare per dare alla pista "Mattei" di Pisticci (Matera) «le caratteristiche di una pista aeroportuale vera e propria».

E’ quanto è emerso oggi, a Potenza, in una riunione sul futuro della pista. Vi hanno preso parte anche il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, e l’assessore alle infrastrutture, Aldo Berlinguer. Pittella - secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa della giunta regionale - ha spiegato di aver candidato la pista, nell’ambito del «Patto per la Basilicata», a «ulteriori finanziamenti per circa sei milioni di euro». Secondo Berlinguer, l’aviosuperficie «potrebbe avere un ruolo importante, con una specializzazione ed una precisa vocazione nel traffico di tipo turistico mediante voli a servizio dell’area ionica lucana, pugliese e calabrese».

L'infrastruttura, inoltre - per la quale nel 2015 «la Regione Basilicata ha già erogato al Consorzio Asi circa due milioni di euro» - è considerata «essenziale per incentivare» anche «le attività produttive del Materano, del Metapontino e di zone industriali come la Val Basento, ma anche di tutta l’area del bacino mediterraneo-ionico».

Pittella ha sottolineato «la continuità amministrativa profusa dalla Regione per il potenziamento dell’aviosuperficie», definita «un cantiere sempre aperto».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?