Salta al contenuto principale

Rifiuti, la giunta regionale sospende la modulazione della tariffa. Vertice tra Oliverio e l'Anci

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Mario Oliverio, presidente della giunta regionale della Calabria
Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

CATANZARO - La Giunta regionale ha deliberato la sospensione della rimodulazione della tariffa per il conferimento dei rifiuti urbani per l’anno 2018 fino al 30 novembre prossimo. Il provvedimento è stato adottato in attesa di valutare termini e modalità per una sua eventuale modifica.

Prima della Giunta, il presidente Oliverio aveva incontrato in rappresentanza dell’Anci Calabria, Gianluca Callipo, insieme ad una delegazione di sindaci calabresi. All’incontro erano presenti anche il dirigente generale del dipartimento "Ambiente e Territorio", Orsola Reillo; il dirigente del settore rifiuti, Antonio Augruso e, in rappresentanza dell’assessore all’Ambiente Antonella Rizzo, il capostruttura Pino Greco. Si è discusso proprio della nuova struttura tariffaria per la quale gli amministratori comunali hanno chiesto la modifica.

«Nel corso dell’incontro, caratterizzato da un clima di piena collaborazione - si legge nel comunicato dell'ufficio stampa della Giunta - il presidente, udite le richieste dei sindaci e, confermando quanto sinora già annunciato, ha comunicato l’assunzione del provvedimento di sospensione. Si è, quindi, convenuto circa l’istituzione di una commissione mista, composta da rappresentanti dell’Anci e dai tecnici del dipartimento Ambiente, volta a trovare una soluzione condivisa in ordine alla problematica della nuova tariffa, tenendo nella dovuta considerazione la virtuosità raggiunta dai Comuni che fanno registrare elevati livelli di raccolta differenziata. I lavori della commissione dovranno concludersi entro il prossimo 10 novembre. Il presidente, con l’occasione, ha reso noto ai sindaci presenti tutta l’attività sino ad oggi svolta in ordine al nuovo Piano regionale dei rifiuti, evidenziando l’avanzato stato di attuazione delle progettazioni per la realizzazione dei nuovi impianti di riciclaggio spinto di Catanzaro (gara già aggiudicata), di Reggio Calabria, la cui pubblicazione è prevista entro la fine del corrente anno, e di Rossano, anch’essa di prossima pubblicazione. Oliverio ha, poi, richiamato i Comuni a completare, in tempi rapidi, il processo di riordino del servizio pubblico di gestione dei rifiuti, con la definitiva costituzione delle Comunità d’ambito territoriali, richiedendo lo svolgimento di ogni azione tesa a recuperare i ritardi sino ad oggi accumulati. Il completamento di questo articolato processo comporterà l’attuazione di una precisa disposizione normativa in materia di autodeterminazione dei comuni nella gestione dei rifiuti. Il presidente ha chiesto, al riguardo, all’Anci, di esercitare un ruolo attivo presso le amministrazioni comunali con un compito di supporto alle scelte da effettuarsi nel più breve tempo possibile».

È stata poi autorizzata la costituzione di parte civile, presso il Tribunale di Reggio Calabria, nel procedimento penale a carico di una persona accusata di occupazione di aree demaniale marittimo e sono state approvate le linee di indirizzo per il Piano regionale di sviluppo turistico sostenibile. Su proposta, infine, del vicepresidente ed Assessore al Bilancio Antonio Viscomi sono state approvate una serie di variazioni di bilancio.  

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?