Salta al contenuto principale

Gallo scalza Graziano dal seggio in Consiglio regionale

Cambia la composizione di Palazzo Campanella

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Gianluca Gallo
Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

CATANZARO - Anche la Corte d’appello di Catanzaro ha confermato la sentenza del Tribunale di Catanzaro che dichiarava ineleggibile il consigliere regionale Giuseppe Graziano, accogliendo il ricorso presentato da Gianluca Gallo.

Al centro della contestazione, il ritardo con cui Graziano si era messo in aspettativa nella qualità di vice comandante regionale del Corpo forestale dello Stato. Dopo la sentenza di primo grado, favorevole a Gallo, l’attuale segretario questore del Consiglio regionale aveva impugnato la sentenza in appello, ricevendo però una nuova una nuova decisione negativa.

Attraverso i social, Gallo ha espresso la propria soddisfazione: "Si chiude una brutta pagina per la Calabria, una vicenda nella quale si sono registrate strane intromissioni: ne parlerò nei prossimi giorni. Adesso – ha detto il neo consigliere - voglio guardare avanti, al lavoro che attende me, e voi con me, secondo il mandato elettorale ricevuto: opposizione ad un governo regionale inconcludente, costruzione di un'alternativa credibile. Avanti, allora, riannodando i fili della storia che ci ha visti umili protagonisti per scrivere, con grande dignità, nuove pagine nel futuro della Calabria che vogliamo”.

Molto dura la reazione di Graziano, affidata sempre ai social: “Questa è la burocrazia. È assurdo come un cavillo burocratico possa tradire il parere popolare. La democrazia ha perso. Io però non mi arrendo. Innanzitutto presenterò ricorso in Cassazione e poi continuerò dritto lungo la mia strada. Non basterà questo a farmi perdere di vista gli obbiettivi. Renderò concreto – ha aggiunto - ciò che avete espresso attraverso consultazione popolare: raggiungeremo tutte le nostre mete, ad iniziare dalla città unica Corigliano-Rossano e ci prepareremo insieme verso importanti traguardi, anche nazionali. Siamo in tanti, 10.000 voti non si cancellano, continuerò sempre ad essere il vostro portavoce”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?