Salta al contenuto principale

Sanità, Lorenzin conferma la linea dura sulla Calabria

«Impossibile uscire da fase commissariamento»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il Ministro Beatrice Lorenzin
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

CATANZARO - «Non ci sono i presupposti perchè la Calabria esca dal commissariamento. Si può valutare chi e come, ma non ci sono i presupposti per uscirne». Il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo al Premio Stelle del Sud 2017, ha tolto ogni dubbio a chi ancora pensava si potesse chiudere l'epoca del commissariamento della sanità in Calabria.

A dire il vero, lo stesso Ministro era stata chiara anche a margine dell'incontro tenuto martedì a Rossano, quando aveva già evidenziato l'impossibilità di porre fine al commissariamento (LEGGI I PARTICOLARI).

Prima dell'ultima uscita di Beatrice Lorenzin, il presidente della Regione aveva provato a limitare i danni. Mario Oliverio,  intervenendo questa mattina a Crotone ad una manifestazione organizzata dall'amministrazione comunale, ha detto: «Io chiedo che anche la mia regione sia portata fuori dal commissariamento, qui in Calabria invece sembriamo Gesù inchiodato alla Croce essendo commissariati da sette anni. Auspico che il ministro Lorenzin porti il dossier al più presto in Consiglio dei ministri e che questo si determini».

Ma dopo le nuove dichiarazioni del Ministro, le ipotesi di passare ad una gestione diversa appare improponibile, anche se non è da escludere che una mediazione potrebbe essere trovata attraverso la nomina di Oliverio quale commissario. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?