Salta al contenuto principale

Parco archeologico Terina, interviene la Regione: «Nessun rischio di perdita del finanziamento»

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
L'ingresso del parco archeologico Terina
Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

CATANZARO - «Le informazioni diffuse nei giorni scorsi in merito al rischio di «restituzione» di risorse comunitarie investite nel completamento del parco archeologico di Terina sono imprecise».  È quanto si legge in una nota del dipartimento Programmazione diffusa dall’ufficio stampa della Giunta regionale.

«L'intervento, originariamente finanziato nell’ambito del POR Calabria FESR 2007/2013 - prosegue la nota - è stato inserito nell’elenco delle operazioni da completare con risorse nazionali (Piano di Azione Coesione 2014/2020) con deliberazione della giunta regionale n. 159/2016, per l’importo di 986.922,55 euro. L'unica spesa relativa all’intervento e imputata al Por è di 11.957,60, ma la Regione con nota di dicembre 2017 ha comunicato alla Commissione europea l’intenzione di rinunciare a questo rimborso, accollandosi l’intero importo del finanziamento necessario a completare e rendere funzionale l’intervento stesso, onde rendere fruibile e accessibile il sito al pubblico. A tal fine, l’amministrazione regionale, già in agosto aveva chiesto informazioni al Segretariato Regionale per la Calabria del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, beneficiario del finanziamento e responsabile dei lavori. Permanendo la criticità, l’amministrazione regionale intende attivare un tavolo tecnico con il Segretariato e con il Comune di Lamezia Terme».

«Si ribadisce, quindi - è scritto nella nota - che non vi è alcun rischio di perdita del finanziamento entro marzo 2019, per le ragioni rappresentate e perché tale scadenza non è applicabile al progetto, visto che, in base agli orientamenti di chiusura dei Programmi europei 2007-2013, il termine di marzo 2019 afferisce solo ed esclusivamente ai progetti di importo pari o superiore a 5 milioni (e il progetto di Terina è inferiore a 1 milione di euro). Venendo al merito del progetto, l'intervento di scavo, restauro e valorizzazione del Parco di Terina è stato concluso il 26 ottobre 2016, come comunicato alla Regione dal Comune di Lamezia Terme».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?