Salta al contenuto principale

Studenti in gara tra cultura e multimedialità

Calabria

Tempo di lettura: 
6 minuti 48 secondi

SI è conclusa con successo la prima edizione del Travel game on board: un progetto didattico innovativo all’insegna della cultura e dello spirito di squadra organizzato da Planet Multimedia e Grimaldi Lines Tour Operator che ha coinvolto in una grande sfida multimediale 17 scuole delle 5 province calabresi per un totale di oltre 1000 studenti, e un liceo di Cardito (Na). Primi classificati per la categoria migliore studente Antonio Romeo dell’Istituto comprensivo di Oppido Mamertina e per la categoria migliore scuola, il Calabretta di Soverato, rappresentata da Sabrina Viscomi la quale ha dichiarato: “Sono molto contenta di essermi classificata al primo posto e aver valorizzato la mia scuola perché io e i miei compagni possiamo essere fieri di farne parte. Ringrazio la dirigente Alcaro che ci ha dato la possibilità di partecipare e vivere questa meravigliosa esperienza, i miei professori per averci accompagnato e preparato in classe e tutto lo staff che ha organizzato questo evento unico per le scuole”. Ai primi classificati sono state consegnate in premio le preziose opere del maestro orafo crotonese Michele Affidato, alcuni buoni per le loro vacanze presso ilGrand Hotel Paradiso di Catanzaro e numerosi gadget.  A tutti i partecipanti è stata offerta una gustosa bevanda, il "Nocciolino", offerta dall'omonima azienda di Catanzaro gestita dalla famiglia Tiriolo dopo lo spettacolo del comico di Zelig Fabrizio Fontana, testimonial della Planet Multimedia, che si è esibito nel corso della prima serata a bordo. Il professore Pietro Chiaravalloti del Calabretta di Soverato visibilmente emozionato per la vittoria della sua alunna ha commentato con queste parole il suo successo: “Sabrina è tra le più brave, sempre attenta e impegnata. Siamo orgogliosi di esserci classificati primi su 17 scuole in gara. Il Travel game è una buona iniziativa perché coinvolge culturalmente e diverte allo stesso tempo. E’ importante per avere un buon risultato preparare i ragazzi in classe e noi ci prepareremo sempre meglio per le future edizioni”. Anche la professoressa Maria Grande ha fatto i complimenti ai suoi alunni: “Siamo orgogliosi che i nostri studenti abbiano occupato i posti più alti in classifica nelle manche di qualificazione e che Sabrina abbia vinto il Travel game: si sono preparati in classe per ottenere un buon risultato. Io insegno storia dell’arte e durante le lezioni ho spiegato gli argomenti inerenti agli artisti (Gaudì e Dalì) e le opere che gli studenti hanno approfondito con ricerche personali e conosciuto durante le visite guidate”.

Secondo classificato per la categoria scuole Francesco Emanuele Manfredi dell’Itc A. Lucifero di Crotone. Questo il suo commento: “Non mi aspettavo questo bel risultato ma sono orgoglioso di averlo ottenuto in quanto faccio parte di un istituto all’avanguardia sempre attento alle innovazioni nel campo didattico. Il Travel game è stato un evento per noi ragazzi molto coinvolgente perché ci ha stimolato, divertito  e coinvolto in una sfida culturale volta a misurare le nostre capacità e conoscenze. Ringrazio il mio preside Naso Sabatino per averci dato l’opportunità di partecipare e i nostri docenti per averci accompagnato”. Terzo classificato Jonathan Bava, del geometra Prestia di Vibo Valentia che ha definito il Travel game un’esperienza unica: “Mi sono divertito moltissimo. Ringrazio la preside Fogliano e la vice preside Caparra per averci fatto partecipare a questo viaggio unico insieme a tantissimi altri studenti della nostra età che ricorderò per sempre”. Le alunne dell'istituto Ettore Majorana di Girifalco Carmen Cristofaro e Cristina Scicchitano  della IV A hanno evidenziato di essere molto contente "di avere avuto la possibilità di partecipare a questa sfida didattica. Ringraziamo il nostro preside Macrì per averci permesso di partecipare ad un evento irripetibile".  I partecipanti hanno viaggiato alla volta di Barcellona a bordo della moderne navi Grimaldi Lines, con partenza da Civitavecchia. Nel corso della navigazione gli studenti si sono messi alla prova con il gioco a quiz “Il Cervellone”, personalizzato per l’occasione con domande relative ai programmi scolastici scritte dai loro docenti. “Si è trattato di un viaggio d’istruzione unico – ha spiegato l’amministratore di Planet Multimedia - in quanto per la prima volta più istituti hanno avuto la possibilità di partecipare e condividere emozioni e sensazioni. Un evento innovativo grazie all’utilizzo della tecnologia ARS Power. Abbiamo già organizzato a grande richiesta delle scuole che non sono riuscite a partecipare all’edizione di marzo la seconda edizione dal 13 al 18 aprile. Il programma è identico a quello di marzo. La nostra società è da sempre particolarmente attenta alle esigenze di questo specifico target e consapevole dell’importanza della formazione per le nuove generazioni”. “A Barcellona un paio di giorni sono stati dedicati – ha proseguito l’amministratore di Planet Multimedia - alla visita della città e dei suoi capolavori artistici e architettonici, in bus privato e con guida in lingua italiana. Sono state fatte inoltre le escursioni a Figueras e Girona, due tra le più note località catalane. Durante il periodo delle attività programmate articolato in 6 giorni, i ragazzi hanno vissuto insieme un viaggio culturale con l’ intento di orientare comportamenti maggiormente consapevoli tra gli adolescenti e capire i valori della sana competizione e del confronto”.

Dora Ferraro, docente referente del Liceo “Fermi” di Cosenza, il gruppo più numeroso tra le scuole partecipanti, ha dichiarato: “Il Travel Game è stata di sicuro un’iniziativa da apprezzare. I nostri studenti erano in 207: un numero importate e non gestibile da noi docenti in un viaggio di istruzione tradizionale. Infatti negli anni precedenti abbiamo sempre diviso i ragazzi in due gruppi. Tale progetto invece ci ha permesso di far partecipare tutte le nostre quinte classi e di fare condividere loro l’esperienza unica di un viaggio insieme a coetanei provenienti da altre scuole. Inizialmente i nostri ragazzi erano molto scettici e hanno dimostrato poco interesse per tale evento. Successivamente si sono entusiasmati per le varie attività proposte tra le quali la sfida multimediale. Tale competizione ha innescato in loro un forte senso di appartenenza e il valore della sana competizione. La strumentazione che la Travel game ha utilizzato per la realizzazione del Cervellone potrebbe essere usata anche per alcuni tipi di verifiche didattiche in quanto consente in tempo reale di verificare le conoscenze acquisite attraverso una tecnologia innovativa.  Molto apprezzato lo show di Fabrizio Fontana, un artista di Zelig, offerto a sorpresa dalla Planet Multimedia”. Giovanna Fiore del Metastasio Scalea si è emozionata a vedere vincere le sue ragazze nelle manche di qualificazione e a proposito di tale esperienza ha spiegato: “Il programma del Travel game è stato ricco: è vincente l’abbinamento Cultura-divertimento. L’organizzazione, infatti, ha previsto momenti culturali come le escursioni e la sfida didattica da alternare a quelli che i ragazzi cercano più ludici da fare in serata come le feste e lo spettacolo di Fontana che ha permesso loro di socializzare. Abbiamo molto apprezzato la nostra guida: ci ha mostrato in tre giorni le attrazioni più interessanti di Barcellona”.

LE SCUOLE IN GARA. In provincia di Catanzaro: l’I.I.S Leonardo da Vinci di Lamezia Terme; l’Itc Calabretta di Soverato; l’Istituto tecnico agrario statale V. Emanuele II di Catanzaro;  l'istituto Ettore Majorana di Girifalco. Della provincia di Vibo Valentia presenti: l’istituto d’istruzione superiore di Tropea; l'I.I.S.Prestia di Vibo Valentia, l’IIS D. Colao di Vibo Valentia. Di Crotone l’Itc A. Lucifero. Della provincia di Cosenza hanno partecipato: il L.S. Fermi di Cosenza, il L.S. Metastasio di Scalea; il liceo scientifico di Bisignano, il .T.C.G.P.T. G. Filangeri di Trebisacce, il Virgo Fidelis di Trebisacce; l’istituto tecnico per il turismo di Tortora; della provincia di Reggio hanno partecipato: dell’Istituto comprensivo di Oppido Mamertina (Rc) e il Mattia Preti di Reggio Calabria. 

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?