Salta al contenuto principale

La rossa è tornata, verso il tutto esaurito per il concerto a Catanzaro

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 23 secondi

CATANZARO - La rossa è tornata. La Signora della Canzone italiana capace d’inchiodarti per oltre due ore durante i suoi live, cambia direzione e vira a “Sud”. Lei che è voce femminile di un universo compositivo, spesso, esclusivamente maschile non si smentisce e propone – prima su traccia e poi in tour - un autentico omaggio ai Sud del mondo ispirandosi al libro di Pino Aprile "Terroni”.  E che Fiorella Mannoia sia amatissima in maniera trasversale - con un pubblico eterogeneo per età, genere ed estrazione - sono anche i primi commenti che arrivano dal promoter catanzarese Maurizio Senese a cui è affidata la cura dell’unica data in Calabria del nuovo live della romana: 28 aprile teatro Politeama, Catanzaro.

“La tappa catanzarese rientra nella seconda “fase” del tour “Sud”, iniziato a fine marzo – per proseguire per qualche settimana – nei maggiori palasport d’Italia, a seguito dell’uscita del disco pubblicato da Sony Music lo scorso gennaio. Al suo interno Fiorella ha scelto di collocare alcune interessanti collaborazioni: da Bulgaro a Ivano Fossati e Paolo Buonvino, passando per Luca Barbarossa, Gianni Iorio, Natty Fred e  Frankie HI - NRG, la rossa della musica italiana ha anche inserito una versione italiana di “Vuelvo al Sur” di Astor Piazzolla e un brano, “Quanno  vuo bene”, scritto da  Titina De Filippo”, commentano dall’organizzazione dell’attesissimo live. Tra temi che costituiscono il filo rosso del lavoro -  ingiustizie,  emigrazione,   sud depredato e tenuto volutamente lontano dal progresso tanto per rendere la cifra - Fiorella trova anche spazio per la dimensione più squisitamente autoriale.  Due canzoni, “Se solo mi guardassi” e “In viaggio” sono state scritte interamente da lei, che per la prima volta ha curato da autrice quasi tutti i brani dell’album.

«Ho scritto due canzoni. La prima è Se solo mi guardassi, la cui musica è stata composta da Ivano Fossati, e la seconda è In viaggio, con le parole che io stessa avrei detto a una figlia, se ne avessi avuta una, in partenza per mete lontane», ha commentato sul Corsera qualche giorno fa la signora. Ad accompagnarla sul palco, anche a Catanzaro ci saranno i fedelissimi compagni di viaggio: Carlo Di Francesco (percussioni, produttore artistico e arrangiamenti), Davide Aru  (chitarra e arrangiamenti), Fabio Valdemarin (pianoforte), Luca Visigalli (basso), Diego Corradin (batteria), Arnaldo Vacca (percussioni), Andrea Pistilli (chitarra), Natty Fred e Kaw Dialy Mady Sissoko (cori),  Fabrizio De Melis (viola /violino), Giuseppe Tortora (violoncello) e Mario Gentili (violino).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?