Salta al contenuto principale

Stefania Bivone lancia
la corsa a Miss Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 34 secondi

REGGIO CALABRIA - Dopo aver vissuto l’anno scorso una magnifica avventura e momenti indimenticabili, la calabrese Stefania Bivone, miss Italia 2011, tiene a battesimo la nuova edizione di “Miss Italia in Calabria 2012”, evento svoltosi nella sala delle esposizioni della Provincia. Riparte in Calabria, quindi, il concorso Miss Italia gestito da anni dalla Drb di Beniamino Chiappetta reduce dalla grandissima affermazione della reggina di Sinopoli, ancora in carica, il cui straordinario successo ha bissato, dopo solo 2 anni, quello di Maria Perrusi al titolo di Miss Italia facendo della Calabria la regione prima in Italia in termine di bellezza con 4 titoli negli ultimi 14 anni. «Sto vivendo questa esperienza al meglio – esordisce ai microfoni dei cronisti Stefania Bivone dopo i saluti del presidente della Provincia Giuseppe Raffa - cercando di ben rappresentare la mia amata Calabria. Oggi hanno inizio le nuove selezioni e speriamo che sia ancora una volta un anno fortunato per la nostra regione». 

La bellissima miss calabrese è convinta che il titolo possa promuovere in maniera ottimale, anche a livello internazionale, il territorio calabrese. «Ma per far questo – aggiunge Bivone - occorre anche l’aiuto economico ed organizzativo dei comuni per quanto riguarda le nuove selezioni, perché il concorso non è solo divertimento ma anche occasione di sviluppo». Lei che ha sempre affrontato le varie tappe fino a quella finale della vittoria adesso si permette di dare qualche consiglio alle nuove aspiranti miss. «Credo che occorra partecipare al concorso solo se si ha un obiettivo preciso, perché se non si hanno le idee chiare tutto diventa più difficile». E la passione della miss calabrese è stata da sempre quella per la musica che adesso comincia a coltivare in maniera concreta. «Mi sto impegnando molto, sto scrivendo dei testi e adesso dei professionisti si stanno occupando della parte musicale».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?