Salta al contenuto principale

Gita scolastica speciale con la Miss

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 49 secondi

 

PALMI - Una domenica in gita scolastica, in qualunque città europea, un itinerario da vivere intensamente minuto per minuto, con i propri compagni di scuola, senza la corona di Miss Italia, anche se il pensiero rimane fisso al suo titolo e ai cinque mesi che ancora sono davanti a lei come Miss. 

Una vacanza tutta sua: chissà quante volte la stupefacente 18enne Stefania Bivone ha pensato a questa possibilità: infatti, iscritta al quinto anno presso il Liceo Scientifico Nicola Pizi di Palmi  (sosterrà da privatista non avendo potuto frequentare l'ultimo anno per i troppi impegni di lavoro) le chance erano ridotte davvero al lumicino. E invece il sogno si è realizzato. Sotto l'occhio vigile, attento e scrupoloso della preside Maria Corica insieme ad alcuni docenti, cento ragazzi dell'Istituto hanno coronato tutti insieme questo sogno e, partiti in crociera da Messina, sono arrivati ieri a Barcellona. Prima tappa: la collina di Mont Juic con il panorama della città visto dall'alto. Poi, ecco gli studenti fare tappa alla “Sagrada Familia”, quindi nella “Plaza Cataluna” e nelle principali vie e piazze e nei luoghi storici e “classici”, come la Cattedrale. Spazio anche allo shopping naturalmente, prima del ritorno sulla nave “Msc Splendida” che ha portato Stefania e i suoi compagni in Spagna, Tunisia e Malta. Il ritorno a Messina è fissato per il 19 aprile. 

Sentita telefonicamente la reginetta dell'Italica bellezza ha dichiarato: «Ci stiamo davvero divertendo tantissimo e per fortuna il tempo non sta facendo le bizze. Dopo un vero e proprio tour de force di impegni istituzionali sono riuscita ad avere un paio di giorni di puro relax da condividere con i miei compagni di classe e in tal senso, colgo l'occasione per ringraziare ancora una volta in primis Patrizia Mirigliani, che ha colto il vero significato di breve vacanza scolastica, tappa fondamentale che spesso segna il confine tra la fine del periodo adolescenziale e la vita adulta, gli sponsor del concorso e la nostra preside, che ha posticipato la gita per far si che potessi condividere alcuni momenti piacevoli con i miei compagni di classe».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?