Salta al contenuto principale

Maggio in preghiera, viaggio nei santuari di Calabria

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

LAMEZIA TERME - E' stata presentata in conferenza stampa l’iniziativa 'Maggio in preghiera con la Madre di Dio. Viaggio per i santuari di Calabria', promossa dall’associazione 'Calabria itinerante'.   L’iniziativa rientra nel progetto Luoghi di fede e spiritualità per la valorizzazione e la promozione del patrimonio storico – religioso della Calabria. Il tour organizzato dal sodalizio lametino prevede la visita in santuari dedicati alla Madonna nelle prossime quattro domeniche del mese di maggio. L’itinerario comprende i santuari: Madonna di Visora (Conflenti); Madonna di Porto (Gimigliano); Madonna delle Armi (Cerchiara); Madonna di Polsi (San Luca).   L’itinerario mariano programmato da «Calabria Itinerante» prenderà il via domenica 6 maggio con la visita ai luoghi mariani di Conflenti. 

Alla conferenza stampa di questa mattina ha partecipato il presidente del Consiglio regionale della Calabria, Francesco Talarico, che ha rimarcato l’importanza dei luoghi di fede calabresi, «vere oasi di spiritualità e di silenzio in un mondo troppo frenetico e dedito al consumismo. Il consiglio regionale ha inteso sostenere questo progetto che è un’ottima iniziativa – ha asserito Talarico – L'idea di centrare l'attenzione sui santuari mariani nel mese di maggio è un buon inizio per organizzare altre iniziative simili che valorizzino tutti i luoghi di culto esistenti sul territorio calabrese».   Don Adamo Castagnaro, rettore del Santuario di Conflenti, ha assicurato che i pellegrini che andranno in visita alla Madonna della Quercia troveranno «quel silenzio interiore e quella pace che nella frettolosa e stressante vita quotidiana sono una vera chimera. Noi siamo una piccola realtà – ha commentato il sacerdote – ma abbiamo radici profonde. Chi viene ad incontrare la Madre di Dio abbandona la sua limitata dimensione individuale ed entra a far parte di una comunità orante».   Nel corso dell’incontro è intervenuta anche Marianna Roperti componente del gruppo accoglienza 'Madonna di Visora', la quale ha raccontato come è nato questo gruppo di puro volontariato che accoglie i pellegrini che si recano a Conflenti.   

«Col tempo ci siamo resi conto – ha detto Roperti – che i fedeli che arrivavano al Santuario avevano bisogno di qualcuno che li guidasse. Allora, un gruppo di giovani ci siamo messi insieme e, alle varie comitive che arrivano, facciamo scoprire i luoghi sacri di Conflenti, le sue bellezze storiche insieme alle sue tradizioni popolari». Il cancelliere della Curia vescovile di Lamezia, don Giuseppe Angotti, ha portato il saluto del vescovo diocesano, Mons. Luigi Cantafora, il quale ha espresso vivo apprezzamento e gratitudine per l’iniziativa di «Calabria Itinerante».   «La devozione per Maria è un valore fondamentale per la nostra fede cristiana – ha commentato Angotti – L'itinerario scelto dall’associazione permette di valorizzare dei posti che sono luoghi della memoria. In questo modo si offre un contributo importante per ridare colore, freschezza e vitalità a queste importanti oasi di meditazione ed autentica devozione».   Il sindaco di Conflenti Giovanni Paola ha affermato: «I luoghi di fede calabresi sono una straordinaria ricchezza per la nostra terra. Attraverso la loro promozione possiamo rilanciare un’immagine nuova e positiva della Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?