Salta al contenuto principale

Mamme a scuola di cake design

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 16 secondi

 

GIOIA TAURO - La tendenza del momento per i party dei bambini sono le torte a tema. Piccoli capolavori da ammirare e gustare decorati da animaletti, personaggi dei cartoons, faccine e tutto quello che la fantasia suggerisce. E anche le mamme calabresi si mettono al passo e hanno partecipato al primo corso di cake design, organizzato nei giorni scorsi a Gioia Tauro.

«Una magnifica giornata trascorsa a Gioia Tauro con 22 donne - mamme desiderose di cimentarsi in questa nuova avventura con lo zucchero» - spiega la “maestra”, la cosentina Maria Cristina (Le torte di Muzzi) che ha tenuto il corso per la Baby Shower Italy.

Un'intera giornata per imparare i piccoli grandi trucchi  per decorare e personalizzare biscotti, cup cakes e cake topper.

Le mamme aspiranti artiste dolciarie sono arrivate da tutta la Calabria: da Vibo Valentia, Tropea, Reggio Calabria, Rosarno, Bovalino e una anche da Roma. 

Tra queste, c'era anche una mamma di tre gemelle e una ragazza con la sua terza figlia, nata solo da 15 giorni.

«Ho apprezzato tantissimo il suo coraggio - dice Maria Cristina - essendosi messa in viaggio con una bimba così piccola.... Molte di loro erano al primo approccio con la pasta di zucchero, ma a fine giornata, sono riuscita a far creare loro biscotti, cupcakes e un tenero orsetto topper da portare ai loro bimbi». 

Ma l’esperienza non è stata tutta al femminile. Alla pausa pranzo, infatti, le dolci artiste delle torte sono state raggiunte da alcuni mariti e figli, increduli dei risultati ottenuti dalle mamme, in così poco tempo. 

Tra le appassionate di cake design c’era anche la mamma di un bimbo celiaco, venuta appositamente per poter imparare quante più cose per poter decorare anche i dolci gluten free del suo bambino, che solitamente si vedeva escluso dalle torte scenografiche trovate alle feste dei suoi compagni.

Le armi del mestiere schierate sulla lunga tavolata hanno accompagnato il “duro” lavoro delle signore: mattarello, taglia biscotti, rotella e pennelli. Tutte si sono divertite e appassionate nella creazione di un simpatico orsetto. Facile a vedersi, un po’ più complicato a farsi. Ma alla fine lo sforzo è premiato dal risultato.

I soggetti poi sono diventati man mano più elaborati: scarpette da ballerina, bavettine da neonato, biberon, ciucci. La fantasia non ha limiti e le mamme già immaginano i complimenti che riceveranno ai prossimi compleanni dei figli.

«Una giornata bellissima - conclude Maria Cristina - grazie anche ad Alessia Scordo di Baby shower italy che mi ha fatto vivere questa prima esperienza e a Tamara Blunotte, bravissima Cake designer Veneta, che ha creduto in me».

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?