Salta al contenuto principale

Si chiude il percorso di educazione finanziaria
Coinvolte 130 scuole e oltre 10 mila studenti

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

CATANZARO - La Calabria è stata la prima Regione italiana ad avviare nelle scuole di ogni ordine e grado, nell’ambito della cultura della legalità e senza alcun costo per il settore pubblico, un’azione concreta ed efficace per la diffusione dell’educazione finanziaria, con il coinvolgimento di insegnanti e operatori di banca uniti dallo stesso obiettivo di divulgare ed approfondire tra i giovani il principio di cittadinanza consapevole anche attraverso l’educazione finanziaria. Il Percorso di Educazione finanziaria, promosso dalla Regione Calabria, dall’Ufficio scolastico regionale, da Sensi contemporanei e da PattiChiari si concluderà martedì  alle 10.30 presso la Fondazione mediterranea Terina con la finale regionale del concorso per le scuole superiori “Sviluppa la tua idea imprenditoriale”. Il Progetto si è svolto in tempi brevissimi: il primo incontro del tavolo di lavoro ha avuto luogo a maggio 2011, mentre la fase sperimentale sul territorio, che ha coinvolto 43 scuole, 254 classi, 6.350 studenti, 42 sportelli bancari, 200 insegnanti e 40 esperti di banca, si è conclusa a dicembre. A gennaio il progetto è stato esteso alle scuole di tutta la Regione e hanno partecipato oltre 130 scuole, 420 classi e 10.500 studenti, che hanno usufruito dei programmi didattici, differenziati in base alla loro età. Nello specifico gli alunni di 9-10 anni possono imparare divertendosi con “L'impronta economica Kids”, il programma dedicato alla scuola primaria con l’obiettivo di stimolare nei bambini una prima riflessione sul “valore” del denaro e sulla necessità di gestirlo responsabilmente, per sé stessi e per la comunità, in un’ottica di cittadinanza consapevole.

“L'impronta economica Junior” è, invece, dedicato agli studenti delle classi II-III della Scuola Secondaria di I grado e stimola i ragazzi a riflettere sulle principali funzioni della finanza e sul loro impatto nella vita quotidiana. L’ultimo programma, “L'impronta economica Teens” si rivolge agli studenti delle ultimi anni della Scuola Secondaria di II grado, introducendoli alle tematiche economiche e finanziarie e avvicinandoli alla realtà sociale, professionale ed economica che li circonda. L’intero progetto si colloca all’interno di una efficace azione di sistema su “Cittadinanza & Costituzione” rivolta a Studenti e Docenti, condotta dal Gruppo di Lavoro dell’Ufficio Scolastico Regionale e sviluppatasi in percorsi educativi e conoscitivi per costruire e cogliere il valore della Cittadinanza nelle sue più ampie accezioni. Infatti, il Direttore dell’Usr, Francesco Mercurio, d’intesa con l’Assessore regionale alla Cultura, Mario Caligiuri, ha voluto espandere il raggio d’azione del Gruppo di lavoro verso nuove tematiche fra le quali l’educazione finanziaria, che, a breve entrerà a pieno titolo nei percorsi curriculari di insegnamento.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?