Salta al contenuto principale

A Crotone e Cosenza migliaia in processione
E a Crucoli malore fatale per una devota

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

E' stata una domenica nella quale la religiosità popolare dei calabresi ha mostrato i suoi numeri impressionanti. Migliaia di persone sono scese in strada per partecipare alle numerose processioni che la tradizione ha fatto convergere su questa giornata. A Cosenza si è festeggiato san Francesco di Paola, con la reliquia del patrono calabrese portata per le strade del centro storico e accompagnata da un lungo corteo di fedeli. Al termine della processione la Messa presieduta dall'arcivescovo Salvatore Nunnari.

Impressionante invece il fiume di devoti che a Crotone ha accompagnato il quadro della Madonna di Capocolonna, che come ogni anno è stato portato dal duomo della città pitagorica fino al santuario di Capocolonna. Secondo il cerimoniale, il dipinto viene poi riportato in barca nel capoluogo, ma quest'anno, come accade ogni sette anni, ricorreva la "festa grande" e quindi il rientro in città è avvenuto su un carro trainato dai buoi.

DALLA PREGHIERA ALLA TRAGEDIA - Processioni patronali anche in altri centri della Calabria. A Torre di Ruggiero, in provincia di Catanzaro, alla presenza dell'arcivescovo Bertolone la statua della Vergine delle Grazie è stata accompagnata da una scia di devoti che hanno festeggiato il rientro dopo il restauro appena concluso, 150 anni dopo la donazione da parte del re. A Montalto Uffugo, nel Cosentino, è stata portata in corteo per le strade del paese la statua di san Pasquale Baylon, mentre a Torretta di Crucoli, nel Crotonese, i fedeli si sono ritrovati in preghiera per la Madonna di Manipuglia. E proprio in questa occasione la giornata si è velata di tristezza: una delle devote ha avvertito infatti un malore durante la processione e, nonostante i tentativi di rianimarla sul posto, è morta. Il 118 di Crotone, che era stato allertato, ha inviato l'elisoccorso, che però non è riuscito ad atterrare in zona. Le pale del veivolo hanno anzi fatto volare tendoni e bancarelle, causando anche qualche lieve ferita tra le persone presenti. E la cerimonia, alla fine, è stata sospesa.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?