Salta al contenuto principale

Missionari da tutto il Meridione
si radunano nel nome di don Bosco

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 17 secondi

 

BOVA MARINA - Il cammino dell’animazione missionaria “Harambèè” dell’Ispettoria Meridionale dei Salesiani, culmina con l’attesto momento di incontro e di riflessione per tutti quei giovani che durante l’anno hanno partecipato ai week end di formazione, allora come non radunarsi e dire grazie a Dio per questi week end vissuti insieme e che ci aiutano a fare dell’impegno quotidiano il servizio per gli ultimi, cioè i piccoli.  Venerdì 1 giugno, a Bova Marina, con lo slogan “Il sud Italia è come una grande tela, dipingiamolo con tutti i diritti che vogliamo” inizierà la tre giorni dell’Harambée 2012. Giovani calabresi, pugliesi e campani, Salesiani, Figlie di Maria Ausiliatrice, accomunati dalla passione e dall’impegno per le missioni, si incontreranno per vivere insieme un fine settimana all’insegna della missionarietà in stile salesiano. L’Harambèè come agenzia educativa ed organismo di cooperazione internazionale allo sviluppo, si ispira ai principi cristiani ed al carisma di Don Bosco, affiancando autonomamente, come organismo laico, l’impegno sociale dei Salesiani nel mondo.

Il contenuto educativo e carismatico dell’organismo si concretizza nell’Animazione Missionaria, che ha come obiettivo la formazione di coscienze cristianamente adulte, consapevoli, aperte alla mondialità e solidali; ciò avviene attraverso proposte formative ed esperienziali, ma anche  in rete con altre realtà associative. Dopo gli arrivi dei diversi gruppi e la sistemazione,   il primo giugno, alle 21.00 nel cineteatro “Don Bosco” si prenderà parte alla visione del Film: Il villaggio di Cartone, di Ermanno Olmi, del 2012. Per le 23.00 è prevista la “ Buona Notte” proposta da Fabiana Tornese, ex volontaria internazionale per lo sviluppo. Sabato 2, si incontrerà Suor Mirella a Gerace nella collina degli angeli. Dopo il rientro a Bova Marina, alle 12.00 si terranno gli “Esperimenti di scrittura creativa: Educare ai diritti umani attraverso romanzi, racconti, poesie e poemi, che continueranno alle 16.00 dopo il pranzo. Alle 17.00 i ragazzi di Corigliano Calabro organizzeranno giochi. La serata sarà animata  dal gruppo bovese  che con musica e balli intratterrà il pubblico nella piazza  Municipio a Bova Marina. Il pensiero della Buona Notte sarà donato da  Don Bellino, Delegato Pastorale Giovanile Salesiani sud Italia. Domenica 3 Giugno  alle 9.30  ci sarà una tavola rotonda. Gianni Speranza, sindaco di Lamezia Terme relazionerà su: Difficoltà nel proporre sul territorio calabrese i diritti umani, soluzioni attuate. Don Pasquale Cristiani, Ispettore dei Salesiani, tratterà invece il tema: “i Salesiani nel sud Italia quale risorsa per i diritti umani? Proposte per l’Animazione Missionaria Salesiana Ispettoriale”.

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?